Cozzolino, imbratta e poi parla di Napoli

Esiste Andrea Cozzolino? Comincio ad avere seri dubbi. L’eurodeputato Pd-Pse uscente, il suo un mandato incolore e insapore, per questo forse ricandidato al Parlamento Europeo, ha condotto una campagna elettorale spericolata fregandosene altamente di Napoli.

imbratto7

L’imbratto sistematico, l’affissione illegale come regola, l’occupazione scientifica di tutti gli spazi disponibili: campane della differenziata, muri, cassonetti dei rifiuti, saracinesche, cancelli delle scuole, ingresso dei supermercati è da record.

Una vergogna. L’ ex potente assessore regionale bassoliniano alle Attività produttive, nonchè dirigente del Pci, Pds, Ds e Pd ha davvero dimostrato un grande senso della legge e di rispetto dei luoghi pubblici e beni comuni della città.

Inquieta la disinvoltura, lo sprezzo per le regole e l’assenza di un minimo di capacità di correggere la sua macchina organizzativa. E meno male che resta sempre tra i papabili per amministrare Napoli. Ad inizio della campagna elettorale consigliammo (leggi articolo) all’ex candidato alle primarie per la candidatura a sindaco di Napoli di armarsi di stecca e ripulire i muri della città imbrattati dai suoi attacchini. Appello caduto nel vuoto. Anzi Cozzolino nonostante sia stato pizzicato anche da “Il Mattino” è andato avanti per la sua strada ovvero manifesto selvaggio a go go.

Certo poi sentirlo sentenziare: “Dopo le Europee, qualunque sarà l’esito, il tema sulle condizioni di Napoli si imporrà al di là delle diplomazie di palazzo. La città ha bisogno di una svolta e soprattutto di essere governata, cosa che fino a ora non è avvenuta”.

Si resta di stucco. Senza parole. Cozzolino è preoccupato per Napoli e noi siamo preoccupati di Cozzolino che è preoccupato per Napoli. Certo occorre riconoscergli che tra un manifesto abusivo e l’altro trova il tempo per preoccuparsi dei destini della città insomma la stessa città offesa, bombardata e imbrattata con il suo faccione

Ecco al di là delle chiacchiere, dei proclami e del padre nostro ci sono le pratiche, il rispetto dei cittadini e della città.

La domanda: lo voteresti un politico che si comporta cosi?

Certo non è il solo. Ad esempio il faccione di Alemanno incollato sotto il cartello di protesta antiGomorra all’altezza della parola “Merda” è tutto dire. Cose simpatiche, chiavi di lettura, suggerimenti elettorali.

imbratto10

Per non parlare di Enzo Rivellini e la foto con Diego Armando Marandona e l’imbratto capillare.

Però il manifesto di Cozzolino messo all’ingresso e dentro il discount “Md” è proprio una cosa che non si è mai vista. Cozzolino ma tu che ne sai di massaie, impiegati e di classe sociale medio-bassa?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Arnaldo Capezzuto

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
Google+
http://www.ladomenicasettimanale.it/2014/05/25/cozzolino-imbratta-poi-parla-napoli/
RSS
Scroll Up