Infanzia: Campania; giornata mondiale tra laboratori e festa la Fiaccola ha percorso 42 chilometri, come la prima maratona di Atene, e, attraverso 11 tappe tra Municipalità e Comuni dell'area Metropolitana di Napoli

L’ultima tappa della Fiaccola della Pace ha raggiunto oggi la sua meta. Accesa lo scorso 18 ottobre a San Giorgio a Cremano, in provincia di NAPOLI, dall’Istituto “Rocco Scotellaro”, da cui e’ partita, la Fiaccola ha percorso 42 chilometri, come la prima maratona di Atene, e, attraverso 11 tappe tra Municipalita’ e Comuni dell’area Metropolitana di NAPOLI, ha raggiunto oggi Giugliano, al Pareo Park, dove e’ stato acceso il Braciere della Pace. In Campania e’ stata celebrata cosi’ la 28esima Giornata dell’Infanzia, che richiama la Convenzione internazionale sui Diritti dei Bambini ed Adolescenti, approvata dall’Onu, il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia con la legge 176 del 1991. E il tema della Giornata e’ stato “Insieme a gonfie vele in un mare di giustizia”. “Con centinaia di scuole e ragazzi – ha detto Margherita Dini Ciacci, presidente Unicef Campania – lavoriamo al progetto ‘Scuole amiche dell’Unicef’, un progetto di educazione allo sviluppo, all’accoglienza, alla solidarieta’”. Sono state 60, ha fatto sapere Dini Ciacci, le scuole che oggi hanno partecipato alla Giornata, “con oltre 4mila ragazzi. Abbiamo invitato anche dei gruppi di bimbi rom, una cinquantina in tutto, che hanno preso parte alla festa di oggi”. “Per tutti loro sono state realizzate 26 postazioni di laboratori – ha aggiunto – i bambini devono imparare, sono loro i protagonisti, ma devono farlo divertendosi”. Cosi’, per esempio, in gruppi da dieci hanno potuto ammirare le costellazioni, il sistema solare e i pianeti, grazie al planetario. Ci sono stati laboratori contro la violenza sulle donne, per la legalita’, contro le esclusioni. “Una Giornata creata insieme, come sempre le comunita’ dovrebbero fare quando i protagonisti sono i figli, unico capitale vivo del mondo – ha sottolineato – nel suo impegno d’amore per i bambini italiani e del mondo, l’Unicef Italia e’ impegnata a costruire la Citta’ dei Bambini, nella quale tutti devono essere inclusi se si vuole davvero costruire la Pace. Mentre noi aiutiamo i nostri giovani a crescere, milioni di innocenti continuano a morire per gli egoismi e le ingiustizie di governi, popoli e cittadini. Urge svegliarsi se vogliamo che il mondo abbia ancora un futuro”. “La Fiaccola e’ di tutti – ha commentato Luisa Franzese, direttore scolastico regionale della Campania – L’occasione di oggi e’ indice, ancora una volta, della volonta’ di rafforzare il rapporto il rapporto con l’Unicef per costruire insieme ‘Scuole amiche'”. Ai bambini, ai ragazzi, deve essere data la risposta piu’ adatta, non solo in termini ‘scolastici’, ma anche in termini di consapevolezza, responsabilita’, cittadinanza. “L’intento e’ di dare continue risposte – ha aggiunto – per far si’ che i nostri ragazzi siano cittadini consapevoli”. Franzese ha evidenziato la volonta’ di festeggiare ogni anno, il 20 novembre, la Giornata universale dell’Infanzia, come e’ stato fatto oggi. (ANSA). YW9-SS 20-NOV-17 18:28 NNNN

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
Google+
http://www.ladomenicasettimanale.it/2017/11/20/infanzia-campania-giornata-mondiale-laboratori-festa/
RSS
Scroll Up