Un uomo perbene Il giornalista Salvo Ognibene racconta la storia del giudice Alberto Giacomelli, ucciso dalla mafia nel settembre 1988

“Un uomo perbene” è la nuova fatica letteraria di denuncia e di memoria  del giornalista Salvo Ognibene.  Dopo il successo del testo  “L’ Eucaristia mafiosa. La voce dei preti” pubblicato da Navarra Editore nella collana Officine, lo scrittore siciliano torna con un nuovo libro sulla storia del giudice Alberto Giacomelli.

E ‘ l’idea nasce il 21 marzo 2017, durante un volo partito da Trapani e diretto a Bologna. Proprio a Trapani, nella città del giudice, si era tenuta la XXII Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti della mafia organizzata da Libera.

Un’idea che si è lentamente trasformata in necessità, dopo aver studiato gli incartamenti giudiziari e aver incontrato chi aveva conosciuto il giudice ucciso il 14 settembre del 1988 per mano mafiosa.

Ecco il racconto della vita di Alberto Giacomelli, più come uomo che come giudice. È la storia di un uomo mite, sempre pronto al dialogo e a prendersi cura delle persone. Un uomo al quale il nostro Paese deve essere profondamente grato.

La prefazione al libro è stata affidata alla preziosa penna del giornalista Attilio Bolzoni

 

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
Google+
http://www.ladomenicasettimanale.it/2018/09/03/un-uomo-perbene/
RSS
Scroll Up