Progetti in gara all’Ippodromo di Agnano

Entra nel vivo la VI edizione del Premio “La Convivialità Urbana”, ideato dall’architetto Grazia Torre, presidente dell’associazione NapoliCreativa, in partenariato con l’Ordine degli Architetti Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori di Napoli e Provincia e la società Ippodromi Partenopei s.r.l., con il sostegno della Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Napoli, dell’Ordine dei Commercialisti di Napoli, dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli e con il patrocinio del Comune di Napoli, della Seconda Università Luigi Vanvitelli e dell’INARCH.

Per una settimana, dal 2 al 9 ottobre (dalle ore 16:00 alle ore 21:00) presso il Roof Garden dell’Ippodromo di Agnano di Napoli resteranno in mostra i progetti in gara (domani 1 ottobre termine ultimo per la consegna degli elaborati). Gli autori saranno presenti per spiegare ai visitatori il loro progetto e per agevolare le operazioni di voto. Il pubblico potrà votare tutti i giorni: dal lunedì al venerdì (dalle ore 16:00 alle ore 21:00) e il sabato e la domenica (dalle ore 10:00 alle ore 21:00). I progetti riguardano la valorizzazione di una parte dell’Ippodromo di Agnano attraverso la risistemazione del parterre all’ingresso dell’Ippodromo, il restyling esterno della cortina formata dalle tre tribune, la ristrutturazione della sola tribuna laterale B per ospitare un ristorante panoramico sui campi da corsa e uno spazio dedicato alla musica da utilizzare come discoteca ma che potrà anche interagire con il resto della struttura in occasione dei concerti internazionali. Il primo gruppo classificato vincerà 2.500,00 euro, 1.500,00 euro andranno al secondo classificato, 500,00 euro al terzo. Prevista una menzione per il premio web.

La settimana espositiva sarà aperta venerdì 2 ottobre (ore 16:00, Ippodromo Agnano) con un convegno di presentazione dei lavori in cui si illustrareranno la storia della struttura e si aprirà la discussione sulla possibilità di rilancio della stessa, nonché le numerose iniziative collaterali collegate al Premio, che saranno illustrate dall’architetto Grazia Torre, presidente dell’associazione NapoliCreativa, ideatrice, responsabile scientifico e coordinatrice del Premio. Al convegno inaugurale parteciperanno anche Salvatore Visone (presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Napoli e provincia), Gennaro Polichetti e Sofia Tufano (Fondazione Ordine degli Architetti, PPC di Napoli) Lorenzo Capobianco (Seconda Università degli Studi di Napoli), Luigi Vinci (vicepresidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli e provincia), Vincenzo Moretta (presidente dell’Ordine dei dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Napoli), Luca D’Angelo amministratore delegato di Ippodromi Partenopei, società che gestisce l’Ippodromo di Agnano e l’assessore all’Urbanistica del Comune di Napoli Carmine Piscopo.

ippodromo1

Eventi collaterali all’Ippodromo: mostre, convegni, workshop, talk e concerti

lunedì 5 ottobre ore 14:30 – convegno STARTUP @ CONVIVIALITÀ URBANA

Evento a cura del Centro Servizi Incubatore Napoli Est del Comune di Napoli, rappresentato da Giampiero Bruno, Angelo Romano, Marco Meola, finalizzato ad affrontare il tema della creazione d’impresa innovativa come possibile attrattore per la riqualificazione degli spazi urbani. con particolare attenzione allo storytelling di startupper locali. Un’occasione per spiegare che c’è un incubatore e come nasce, presentare alcune startup incubate che diventano motore per la rigenerazione urbana del territorio. Sarà presente anche Roberto Esposito (Ceo di DEREV) che spiegherà il Crowdfunding in Italia in merito ai progetti di riqualificazione e Giorgio Nugnes (Ceo di GROULIES). Il convegno sarà introdotto da Liliana Speranza (consigliera dell’Ordine dei Commercialisti Napoli) e dà diritto a 4 crediti formativi per i commercialisti.

Martedì 6 ottobre, ore 14:30 – talk ARCHITETTURA, DESIGN e BRAND IDENTITY

Quanto incidono un marchio e un allestimento, in particolare nel campo della ristorazione, nell’idenficazione di un’attività commerciale? Se ne parlerà nel coso del talk condotto dall’architetto Claudio Gambardella, professore di Design Industriale presso la II facoltà di Architettura di Napoli. Saranno presenti anche Giulio Cacciapuoti, amministratore delegato dell’agenzia di comunicazione LOVE, gli architetti Hikaru Mori e Maurizio Zito, dello studio di Architettura, ZITOMORI, autori tra l’altro delle cantine dei Feudi di S.Gregorio, vincitori del Premio Architettura INARCH Campania 2010, l’architetto Nicola Flora, docente di “Scienze dell’architettura-DiARC- Università Federico II di Napoli” e fondatore del gruppo di ricerca MOBILARCH, Giovanni Khan della Corte, imprenditore, ideatore della BeerETTA, bicicletta per spillare birra on the road. Il convegno dà diritto a 4 crediti formativi per gli architetti.

Mercoledì 7 ottobre, ore 17:00 – talk ARCHITETTURA E AMBIENTE

Indiscutibile il ruolo dell’architettura nella tutela e valorizzaizone dell’ambiente naturale.. Ne parleranno, introdotti e moderati dall’architetto Carlo De Luca, presidente INARCH Campania, Andrea Buondonno, professore ordinario di Pedologia, presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale “Luigi Vanvitelli” e Direttore della “Scuola di Pedotecnologie per il Recupero Ambientale di Aree Degradate e Contaminate”, Facoltà di Scienze Ambientali & FORMED (dal 2008), Rino Borriello, agronomo territorialista, docente al Master II° Livello in Pianificazione Comunale, Università Federico II di Napoli, Amleto Picierno responsabile Mediterranean FABLAB, docente di Gestione e manipolazione dati per il progetto d’Architettura e di Digital Fabrication per il Master “Tecnologie Emergenti” INARCH. Dopo il convegno, introdotto da Pasquale Persico, docente del corso di Economia e politiche per le imprese presso l’Università di Salerno, sarà proiettato il film Sul Vulcano del regista-documentarista Gianfranco Pannone: un viaggio visivo, antropologico, politico, che ha per compagne le musiche di un autore come Daniele Sepe, e le voci date ai testi letterari da un cast d’eccezione: Toni Servillo, Donatella Finocchiaro, Fabrizio Gifuni, Leo Gullotta, Iaia Forte, Enzo Moscato, Renato Carpentieri, Aniello Arena (durata 80 minuti). Il convegno dà diritto a 4 crediti formativi per gli Architetti.

Ippodromo-di-Agnano-mercatino-dellusato-e-ippoterapia

Giovedì 8 ottobre (ore 13:00-16:00) COMUNICARE L’ARCHITETTURA E L’INGEGNERIA 2.0

su prenotazione

ore 18:00 – SERATA CONVIVIALE con concerto dell’Orchestra sinfonica dei Quartieri Spagnoli

Dalle ore 13:00 alle 16:00 workshop interattivo, gratuito, propedeutico al corso e-learning di DIGITAL MARKETING E COMUNICAZIONE per architetti e ingegneri. Attraverso le esercitazioni in aula, il corso si propone di stimolare l’interesse per la materia, fornendo esempi concreti e una base teorica sui canali di comunicazione a disposizione. Le esercitazioni, a coppie e a gruppi, oltre a consolidare la teoria, sono studiate per comprendere i target di riferimento e la necessità di specializzazione di chi oggi opera nel campo delle professioni tecniche. Il workshop è curato dall’architetto Susanna Conte, con master in comunicazione all’Accademia di Comunicazione di Milano e specializzazione in Architettura e management (SDA Bocconi), fondatrice dell’Arch.Academy di Milano dedicato alla formazione in modaità e-learning per architetti e ingegneri.

Dalle ore 18,00 serata conviviale con l’esibizione dell’Orchestra sinfonica dei Quartieri Spagnoli, formata da bambini e ragazzi dei quartieri spagnoli diretti dal maestro Giuseppe Mallozzi. Il progetto di Enzo De Paola, presidente dell’AEMAS tende al recupero sociale attraverso l’insegnamento della musica classica. L’Orchestra eseguirà i seguenti brani: Danza tedesca di Beethoven, Ave Maria di Gounod, Jazz suite di Shostakovich, Bolero di Ravel e, infine, ‘O sole mio di Capurro – Di Capua.

Seguirà un aperitivo sul Roof Garden: ospite d’onore lo chef Salvatore Giuliano che preparerà un piatto creato ad hoc per l’evento. Seguirà dj set.

Venerdì 9 ottobre, ore 10:00 SPOGLIO PUBBLICO DELLE SCHEDE

ore 16:00 TAVOLA ROTONDA e discussione generale sui progetti con premiazione gruppo vincitore

L’incontro sarà moderato dal Lorenzo Capobianco tesoriere Ordine Architetti Napoli. Interverranno Alba Cappellieri presidente corso di Design della Moda POLIMI, il duo artistico Bianco e Valente, Pio Crispino segretario Ordine Architetti Napol, Paola Marone vicepresidente Ordine Ingegneri Napoli, Aldo Migliaccio per Società Ippodromi Partenopei, Francesco Scardaccione vicepresidente Fondazione Ordine Architetti Napoli. Il gruppi vincitori saranno premiati da Grazia Torre presidente. Napolicreativa, da Salvatore Visone presidente Ordine Architetti Napoli, da Pierluigi D’Angelo presidente della Società Ippodromi Partenopei S.P.A. e da Francesco Cesaro consigliere referente del progetto Ordine Architetti Napoli.

Oltre all’esposizione dei progetti in gara, che saranno votati dal pubblico e dalla giuria tecnica e che concorrono al Premio La Convivialità urbana, sarà allestita anche un’altra mostra fuori concorso:

Dal 2 al 9 ottobre, dalle ore 16:00 alle ore 21:00 presso le “Antiche stalle” dell’Ippodromo

MANUALE D’USO DEGLI SPAZI APERTI DELLE CITTA’

mostra dei lavori del Laboratorio di Progettazione degli Spazi per l’Abitare del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale “Luigi Vanvitelli” della SUN

a cura di Lorenzo Capobianco

Gli studenti, divisi in otto gruppi, sotto la guida del professor Lorenzo Capobianco, descrivono luoghi e brani di una città media italiana a partire dall’osservazione delle scene che ne animano la vita quotidiana. Un racconto che nasce dal punto di vista del cittadino, fatto di sguardi “innocenti” e “non convenzionali” e che ambisce a tradursi in un manale d’uso, un libretto di istruzioni destinato agli utenti della città per una trasformazione leggera e possibile della sua immagine. Alla pianificazione e agli strumenti tradizionali per l’intervento e il recupero del tessuto urbano, viene preferita un’operazione di regia per la messa a sistema e il coordinamento delle tante iniziative più o meno spontanee che nei fatti ha trasformato e continua costantemente a modificare l’immagine della città. Un tentativo di costruzione di nuova identità finalizzato a sensibilizzare gli utenti e a promuovere la riconoscibilità e la conoscenza dei luoghi e della storia affinché il “prendersi cura” divenga un moto spontaneo e condiviso.

Info www.laconvivialitaurbana.it

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
RSS

ASCOLTA LE ULTIME NOTIZIE

Scroll Up