Imu e Tasi: anticipo senza ritocchi, la mazzata è con il saldo

C’è tempo fino al 17 giugno per versare Imu e Tasi. Si tratta dell’acconto che è uguale a quello versato l’anno scorso.

La tariffa resta invariata. Ma il sospiro di sollievo dura poco. Infatti quando ci sarà il saldo di dicembre le aliquote potrebbero risentire di un aggiustamento.

I Comuni, infatti, potrebbero rivedere le percentuali e stabilire in occasione del saldo degli aumenti

Per ora regge il blocco in vigore dal 2016 ma entro per gli ultimi tre anni nessun rialzo è stato possibile. Ora, invece, i Comuni potranno decidere di rimodularle, e gli effetti si faranno sentire al momento del saldo.

Tutti i Comuni dovranno comunque pubblicare entro il 28 novembre prossimo, le delibere sul sito del Ministero dell’economia e su questa base dovrà essere versato il saldo.

P.P.M.

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
RSS

ASCOLTA LE ULTIME NOTIZIE

Scroll Up