All’ombra del populismo, solo strafalcioni e tanta ignoranza

Strafalcione clamoroso : “Pri-ma i Tos-ca-ni” invece della formula corretta “Pri-ma i To-sca-ni”. I sei consiglieri regionali della Lega non hanno fatto una bella figura

L’Italia è un Paese devastato culturalmente. La questione non riguarda il titolo di studio, ovvero, se possiedi il diploma, la laurea oppure il master.

C’è un deficit di senso critico, di sguardo al reale, di analisi e di grammatica. Il teatrino inscenato dai sei consiglieri regionali toscani fedeli a Matteo Salvini ne è una prova evidente.

I consiglieri hanno organizzato un sit-in di protesta. Hanno pensato bene di indossare t-shirt per manifestare contro una proposta di legge per l’assistenza ai migranti. Si sono disposti in base alla divisione in sillabe ‘Prima i toscani’.

Dario Nardella, sindaco di Firenze

Peccato che i sei consiglieri hanno sbagliato a effettuare la divisione in sillabe.

Uno strafalcione clamoroso : “Pri-ma i Tos-ca-ni” invece della formula corretta “Pri-ma i To-sca-ni”.

Un errore da matita rossa che non è passato inosservato sui social.

E Dario Nardella, sindaco di Firenze ne approfitta e scrive il post:”Da Firenze, città di Dante io direi : PRIMA L’ITALIANO. To-sca-ni . Segnatevelo magari per la prossima volta…”

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi