Ecco l’affare delle affissioni abusive a Napoli. Perfino i manifesti funebri sono illegali

Una vera e propria battaglia di legalità. Un capitolo scuro della storia di Napoli riguarda le affissioni. Cartellonistica abusiva sparsa per le strade di Napoli con agenzie tutto fare che vendono gli spazi pubblicitari.

Canoni non pagati, concessioni scadute e frequenti irregolarità . Si sta rivelando un ‘mondo di mezzo’, il pianeta affissione.

Questa volta nel mirino della polizia municipale di Napoli sono finiti anche gli spazi per l’affissione dei manifesti di lutto. Assurdo e incredibile ma è proprio così.

“Grazie alle molteplici segnalazioni che arrivano anche da parte dei cittadini e dalla Società Napoli Servizi, il personale della Polizia Locale e Municipale sta intervenendo su più fronti contemporaneamente attraverso controlli mirati sull’affissione di pubblicità abusiva, sui passi carrai non autorizzati, sull’evasione della Cosap e della tassa di soggiorno delle strutture extralberghiere” – racconta Enrino Panini, vicesindaco di Napoli.

Nell’ultimo bollettino del mese di giugno 2019, c’è un’attenzione particolare sul controllo dei manifesti funebri abusivi per i quali sono stati redatti 161 verbali che ammontano alla considerevole cifra di 65 mila euro a carico delle imprese funebri responsabili.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi