I giornalisti Ruotolo e Borrometi denunciano Vittorio Feltri al Consiglio di Disciplina. “Ha oltrepassato il limite”

I giornalisti Sandro Ruotolo e Paolo Borrometi fanno sul serio. Presa carta e penna hanno denunciato al Consiglio di Disciplina territoriale Ordine dei Giornalisti della Lombardia, Vittorio Feltri, direttore del quotidiano Libero.

Un esposto dettagliato in cui si elencano articoli discriminatori contro il Mezzogiorno d’Italia.

“Il giorno 5 settembre 2019 in un articolo sul nuovo Governo della Repubblica dal titolo ‘Peggio di così non poteva capitarci. Ci sarà da divertirci’. All’ultimo capoverso scrive: ‘Lasciamo a Conte il suo zoo pieno di terroni e e ostile al Nord che li mantiene tutti’”.

E sottolineano i due denuncianti: “Si tratta di una frase evidentemente razzista, dove i meridionali vengano appellati esplicitamente con l’aggettivo denigratorio di ‘terroni’ e implicitamente come animali, visto il riferimento allo zoo. La discriminazione è rafforzata ancora di più ne rapporto con il Nord, superiore che ‘li mantiene tutti’, con riferimento ai cittadini meridionali”.

Sono gli stessi giornalista Ruotolo con Borrometi con un post su Fb a dare la notizia dell’esposto : “Come sapete, io e Paolo Borrometi, giornalisti e figli della bellissima terra del Sud del nostro Paese, sosteniamo che nell’era dell’odio e del rancore (stagione che speriamo rapidamente di lasciarci alle spalle) un giornalista pur libero di esprimersi non deve oltrepassare il limite”.

E aggiungono: “E secondo noi Vittorio Feltri quel limite lo ha oltrepassato tante volte. Vi ricordate il ‘terrone Camilleri’? Io e Paolo decidemmo allora di autosospenderci dall’Ordine dei Giornalisti e abbiamo raccolto su chance.org 100 mila firme a sostegno della petizione che chiede la radiazione dall’alto professionale di Vittorio Feltri. O noi o lui, abbiamo detto al Presidente dell’Ordine dei giornalisti Carlo Verna”.

Poi Ruotolo e Borrometi svelano che per “intervenire concretamente, ci è stato detto, bisogna seguire le regole dell’Ordine. Feltri è iscritto all’alba dei giornalisti della Lombardia e quindi abbiamo atteso l’ultimo editoriale e abbiamo scritto al consiglio di disciplina territoriale dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia chiedendo l’apertura del procedimento nei confronti di Vittorio Feltri. O noi o lui. Vi terremo aggiornati”.

Che dirà adesso Feltri ?

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

28 2
0 %
Happy
0 %
Sad
100 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi