Scintille tra Di Maio e Conte sulla legge di Bilancio

Luigi Di Maio ha chiesto al premier Giuseppe Conte di riportare la legge di Bilancio nuovamente in consiglio dei ministri lunedì per modificare alcuni provvedimenti.

Ma Conte molto seccato ha risposto che lunedì si esaminerà solo un decreto sul terremoto. La questione non sembra affatto chiusa.

Il premier stanco delle sortite di M5s e Iv e chiede lealtà ai partiti di governo e li invita a collaborare nella lotta all’evasione.

Tra i pentastellati trapelano molti malumori, dal tetto al contante alle multe per chi non installi pos, fino alla stretta sulle partite Iva.

La Commissione europea potrebbe chiedere chiarimenti al governo, con una lettera, sulle coperture e i saldi della legge di bilancio: “Se serve li daremo, siamo molto sereni su questo”, dice Conte.

Il capo politico del M5S molto contrariato ha convocato i ministri M5s per ridiscutere le cose che non vanno, dalla stretta sulla flat tax per le partite Iva (con tetto al reddito e ai rimborsi), a tutto il pacchetto contro l’evasione fiscale.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi