Omicidio dello zainetto, acciuffato esponente dei D’Amico-Mazzarella: si nascondeva a Scampia

Acciuffato Pasquale Ariosto, 36 anni mentre si trovava in una palazzina popolare di Viale della Resistenza a Scampia.

Blitz dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli e finisce in manette l’ultimo componente coinvolto nell’agguato al rione, davanti alla scuola Vittorino Da feltre a San Giovanni a Teduccio dove perse la vita Luigi Mignano e rimase ferito il figlio.

Omicidio dello zainetto avvenuto davanti alla scuola dell’infanzia il 9 aprile 2019. La vittima era in Via Sorrento ed era intento ad accompagnare il nipote di tre anni a scuola quando – sotto gli occhi terrorizzati del piccolo – venne crivellato da diversi colpi d’arma da fuoco.

Ariosto sfuggì al recente blitz che ha visto finire in carcere Giovanni Salomone e Giovanni Borrelli.

L’arresto è stato eseguito in forza di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Napoli su richiesta della DDA Partenopea chiude il cerchio investigativo che già il 4 maggio scorso portò al fermo di 7 affiliati al Clan D’Amico, costola del gruppo camorristico Mazzarella. Ariosto è stato condotto al carcere di Secondigliano.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

2 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi