Corruzione e rivelazione segreti d’ufficio: fermati cinque carabinieri a Napoli

Corruzione e rivelazione segreti d’ufficio: fermati cinque carabinieri a Napoli

Spifferavano segreti d’ufficio e lo facevano dietro pagamento. Accuse pesanti e infamanti che a maggior ragione diventano gravi se gli daganti appartengono alle forze dell’ordine.

I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di sottoposizione agli arresti domiciliari a carico di cinque carabinieri e di sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per un anno a carico di altri tre militari.

Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione, omissione di atti d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio, nell’ambito di un’indagine condotta dal Nucleo Investigativo del Gruppo carabinieri di Castello di Cisterna e coordinata dalla Dda partenopea.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi