M5S, lo schiaffo di Titty Caldarelli : “Basta con il Movimento dei capizona, delle cordate, dei doppi e tripli incarichi”

Titty Caldarelli, rappresentante del Gruppo Campania Carta di Firenze 2019 prende la parola all’assemblea all’Hotel Ramada e sferza i vertici dei 5 Stelle. Punta è va dritto all’obiettivo.

Nel mirino – non la nomina mai – finisce Valeria Ciarambino, eterno capogruppo in Consiglio regionale, Facilitatore nazionale, responsabile della campagna elettorale, ex candidato presidente alla Regione 5 anni fa e più che altro componente del cerchio magico del capo o ex capo Luigi Di Maio.

Campania Carta di Firenze 2019

Intervento alla regionale Campana del Movimento 5 Stelle."Sono Titty Caldarelli e parlo a nome dei sottoscrittori Campani della Carta di Firenze 2019.Siamo attivisti e portavoce iscritti al Movimento 5 stelle. Siamo quelli che molti guardano con superbia, siamo quelli che vengono additati come dissidenti.Le nostre colpe sono quelle di essere rimasti intransigenti sui doveri, sui diritti, sui valori fondativi e sulle regole che dovrebbero guidare il MoVimento con coerenza. Siamo quelli convinti che questa, seppur lenta, resta l’unica strada percorribile.Siamo quelli del voto consapevole, siamo quelli che scelgono di concorrere alle elezioni solo laddove ci sono i presupposti. Riteniamo che qui in Campania, quei presupposti, non ci sono! Riteniamo che il MoVimento 5 Stelle sia da rifondare. I territori sono abbandonati, la base è distaccata. E’ stato annientato chiunque era scomodo per gli interessi personali di alcuni. E’ stato isolato chiunque esprimesse pensieri critici, sui principi smarriti, sui valori ignorati, sulle regole derogate, sulle promesse disattese, sulla nostra identità politica calpestata.Tant’è che siamo qui a decidere il percorso e le modalità per affrontare le prossime elezioni regionali.Di che dobbiamo parlare? Di temi? Di programmi? Questi pochi minuti non sarebbero sufficienti. Sarebbe stato opportuno avere dei tavoli tematici permanenti con un percorso condiviso.La verità è che siamo qui a parlare di alleanze.Per quanto ci riguarda un’assemblea per questo motivo, non era neppure necessaria.Con i partiti di sistema, il MoVimento 5 Stelle non può avere nulla a che fare!Siamo nati per annientare i partiti, non per essere funzionali a loro.Dobbiamo ammetterlo con umiltà.In nome di una fraintesa responsabilità di governo,abbiamo svenduto e snaturato la nostra identità politica..Un MoVimento 5 Stelle così com’è non ha ragione di essere.In ogni caso, qualore si decidesse di concorrere alle elezioni regionali, riteniamo opportuno che gli appena eletti facilitatori nazionali e regionali, dedichino il tempo dovuto al ruolo appena affidatogli.Non possiamo continuare ad essere il movimento dei doppi e tripli incarichi.Inoltre riteniamo sia necessario iniziare a trattare con onestà intellettuale, tutti gli step per l’efficacia del nostro progetto.Abbiamo sostenuto i nostri candidati, li abbiamo eletti. Adesso è arrivata l’ora del giudizio, nelle grandi aziende viene chiamato colloquio di attività!Il moVimento 5 stelle necessita di un rinascimento, riteniamo che lo scempio attuale sui territori sia frutto di gestione e di appartenenza a feudi e a cerchi magici.Eventi, decisioni, liste, gruppi, capizona, simboli, cordate, tutto gestito da strutture ombra.E di questo disastro sul territorio chi non si è mai indignato ne è responsabile allo stesso modo di chi lo ha gestito.Pertanto i consiglieri regionali uscenti, non possono essere la soluzione dei problemi che hanno contribuito a creare, fosse solo per il loro silenzio assordante."Gruppo Campania Carta di Firenze 2019

Pubblicato da Carta di Firenze 2019 su Domenica 2 febbraio 2020

Non usa mezzi termini e avverte: “Qualora si decidesse di concorrere alle elezioni regionali, riteniamo opportuno che gli appena eletti facilitatori nazionali e regionali, dedichino il tempo dovuto al ruolo appena affidatogli. Non possiamo continuare ad essere il movimento dei doppi e tripli incarichi”. La voce decisa, risentita e accalorata.

Il Gruppo Campania Carta di Firenze 2019 è una corrente critica nel M5S bollata come “i dissidenti” da tempo denuncia le storture, gli abusi di potere, il tradimento del ‘non statuto’, il clima pesante, il non rispetto delle regole, l’assenza totale di democrazia. Tanti errori commessi e nessuno che paga per aver distrutto il Movimento, l’averlo umiliato, fatto implodere.

Titty Caldarelli

“Le nostre colpe sono quelle di essere rimasti intransigenti sui doveri, sui diritti, sui valori fondativi e sulle regole che dovrebbero guidare il MoVimento con coerenza. Siamo quelli convinti che questa, seppur lenta, resta l’unica strada percorribile – spiega – Riteniamo che il MoVimento 5 Stelle sia da rifondare. I territori sono abbandonati, la base è distaccata. E’ stato annientato chiunque era scomodo per gli interessi personali di alcuni. E’ stato isolato chiunque esprimesse pensieri critici, sui principi smarriti, sui valori ignorati, sulle regole derogate, sulle promesse disattese, sulla nostra identità politica calpestata”.

Un atto d’accusa duro, intransigente, che grida come il Re sia nudo.

“Di che dobbiamo parlare? Di temi? Di programmi? Questi pochi minuti non sarebbero sufficienti. Sarebbe stato opportuno avere dei tavoli tematici permanenti con un percorso condiviso – sottolinea Caldarelli – La verità è che siamo qui a parlare di alleanze. Per quanto ci riguarda un’assemblea per questo motivo, non era neppure necessaria. Con i partiti di sistema, il MoVimento 5 Stelle non può avere nulla a che fare! Siamo nati per annientare i partiti, non per essere funzionali a loro”.

“Il moVimento 5 Stelle necessita di un rinascimento, riteniamo che lo scempio attuale sui territori sia frutto di gestione e di appartenenza a feudi e a cerchi magici – sottolinea – Eventi, decisioni, liste, gruppi, capizona, simboli, cordate, tutto gestito da strutture ombra”. E di questo disastro sul territorio chi non si è mai indignato ne è responsabile allo stesso modo di chi lo ha gestito”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

8 3
100 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi