Il Museo e Real Bosco di Capodimonte fa il grande pienone tra cultura, arte e natura

Si rinnova il successo di pubblico al Museo e Real Bosco di Capodimonte per la prima domenica del mese ad ingresso gratuito. Oggi domenica 2 febbraio 2020 il Museo e Real Bosco di Capodimonte è stato frequentato da 5.841 persone: di queste 3.867 visitatori sono entrati al Museo mentre 1.974 hanno affollato il Real Bosco, complice un clima invernale mite e la concomitanza della passeggiata in cuffia organizzata dall’associazione Rywalk.

Napoletani e turisti hanno apprezzato nel Museo le collezioni ma soprattutto le mostre in corso Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli con le sculture, i disegni e le maquette architettoniche e la sezione delle ceramiche allestita nell’antico Cellaio del Real Bosco e soprattutto Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica, un viaggio sonoro nel Settecento napoletano allestito nelle 19 sale dell’Appartamento Reale con i costumi di scena del Teatro di San Carlo di Napoli,

Grande successo di pubblico per l’omaggio musicale a Libero Bovio I’ so’ Napulitano e si nun canto, more! a cura dell’associazione MusiCapodimonte. Poeta, scrittore, drammaturgo e giornalista, autore di testi di molte celebri canzoni in lingua napoletana. Insieme a Salvatore di Giacomo, Ernesto Murolo ed E.A Mario è stato un artefice della cosiddetta epoca d’oro della canzone napoletana.

Nella sala 12 al primo piano a rendergli omaggio c’erano Rosy Botti, Lino Cavallaro, Mario Cavallini, Aurora Giglio, Ilva Primavera, Enza Romano. Al pianoforte M° Vittorio Cataldi con le note biografiche a cura di Ciro Daniele. Apprezzatissimi anche il M° Rosario Ruggiero e le performance della Compagnia Arcoscenico con Rodolfo Fornario e Antonella Quaranta.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi