Tv Luna, confiscati beni per 25 milioni al proprietario dell’emittente

0 0

Beni mobili e immobili per circa circa 25 milioni di euro sono stati confiscati all’imprenditore casertano del comparto sanitario Pasquale Piccirillo, 56 anni, editore dell’emittente televisiva campana «Tv Luna». Il provvedimento è stato disposto dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura. Nei confronti dell’imprenditore è stata disposta anche la sorveglianza speciale per due anni.

I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Caserta hanno confiscato a Piccirillo 15 auto, una moto e 98 immobili ubicati tra Caserta, Latina, Napoli, Avellino, L’Aquila la Svizzera, oltre a quote azionarie, conti correnti e aziende riconducibili all’imprenditore.

Nel marzo 2018, la Procura di Santa Maria Capua Vetere aveva sequestrato l’intero patrimonio di Piccirillo, dando il via al procedimento davanti alla sezione misure di prevenzione del Tribunale. I giudici hanno accertato la «pericolosità sociale» dell’imprenditore casertano ed hanno disposto la confisca di tutti i suoi beni. Tra essi la società ritenuti dagli inquirenti la «cassaforte», che sarebbe stata usata come schermo per disporre del patrimonio che sarebbe stato accumulato illecitamente. La confisca conclude le indagini nelle quali l’imprenditore è stato coinvolto negli ultimi anni.

La Procura di Santa Maria Capua Vetere gli ha contestato il reato di truffa aggravata in relazione ai contributi statali ricevuti per le sue testate giornalistiche, di riciclaggio, di appropriazione indebita, e reati tributari come l’emissione di fatture per operazioni inesistenti.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi