Virus accelera in 30 Paesi africani

Dopo un esordio lento, con il primo caso registrato in Egitto il 14 febbraio, l’Africa ha assistito a una diffusione costante del coronavirus e in poco più di una settimana sono stati infettati più di 20 nuovi Paesi, portando il totale a 30 nazioni colpite su 54 Stati africani, con 450 casi noti.

E ora molti Paesi stanno adottando misure rigorose per bloccare l’epidemia. I paesi più colpiti si trovano in Nord Africa, dove sono stati confermati 10 decessi.

L’Egitto ha registrato 166 casi e quattro morti, e l’Algeria 60 casi e quattro morti. Sudan e Marocco hanno un morto ciascuno.

Il Sudafrica ha 62 casi. Nell’Africa orientale ci sono un totale di 20 casi in sei paesi.

Il Senegal è il più colpito dell’Africa occidentale con 27 casi, la maggior parte dei quali è stata contagiata da un singolo cittadino rientrato dall’Italia.

Ieri l’Oms ha ammonito sui rischi legati a un’eventuale diffusione dell’epidemia in Paesi con malnutrizione e presenza di molti casi di Hiv.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi