Il business delle Vespe d’epoca da rivendere a collezionisti in Germania

Un carico partito da Napoli di Vespe anni ’50 e diretto in Germania è stato bloccato in autostrada dalla polizia perchè risultato non in regola. Il rimorchio era agganciato a un veicolo commerciale con targa tedesca, partito dalla provincia di Napoli e diretto in Germania.

I tre occupanti del camion, tutti campani pluripregiudicati, avrebbero tentato di giustificarsi esibendo le carte di circolazione, ma il successivo controllo ha rivelato che si trattava di documentazione contraffatta e falsa.

Una volta arrivati in Germania, dove il mercato di questi veicoli “è fiorente e il loro valore può facilmente raddoppiare rispetto all’Italia”, i motoveicoli sarebbero stati nazionalizzati e, quindi, ‘ripuliti’ e reimmessi in un canale commerciale apparentemente lecito. 

Gli investigatori della squadra di polizia giudiziaria della polstrada emiliano-romagnola hanno quindi effettuato accertamenti sui numeri di matricola dei motoveicoli, scoprendo che erano stati ribattuti.

Inoltre, a bordo del camion, nascosta da merce di vario tipo, è stata poi scoperta una Fiat 500L, sempre d’epoca, su cui sono in corso accertamenti. Contemporaneamente, in provincia di Napoli sono state eseguite perquisizioni da parte della polizia stradale partenopea, che si sono concluse con l’individuazione di altri veicoli, su cui sono in corso gli accertamenti.

Il valore complessivo dei beni recuperati si aggira attorno ai 100mila euro. Al termine delle operazioni, sono stati denunciati a piede libero, per riciclaggio di veicoli, quattro campani, di cui tre all’autorità giudiziaria di Bologna e uno a quella di Napoli

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi