Nascosti nei salami dei minicellulari per farli giungere ai loro congiunti detenuti

Nascosti dei minicellulari nei salami per farli giungere ai loro congiunti detenuti. È stata la polizia penitenziaria del carcere di Benevento a scoprire quattro apparecchi nei salami.

Microcellulari

“La polizia penitenziaria del carcere di Benevento ha scoperto quattro minicellulari nascosti in salami destinati ai detenuti. All’interno di due salumi erano stata scavate delle nicchie nelle quali i piccoli dispositivi erano stati occultati. Graie all’ottimo lavoro del personale della prigione sono stati scoperti. Negli ultimi tempi è chiaro che la criminalità si sta riorganizzando per dar modo ai delinquenti galeotti di comunicare con l’esterno. I cellulari trovati nel doppiofondo delle pentole ad Avellino, quelli scoperti addosso ad un prete a Carinola e questi, sono solo gli ultimi di una lunga serie. Bisogna intervenire duramente per bloccare ogni possibile rete fra la criminalità e l’esterno. Vanno duramente puniti i mittenti, che nella stragrande maggioranza dei casi sono i familiari. Vanno condannati con pene severe, così da disincentivare altri ad emulare questi reati”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Domenica 21 giugno 2020

All’interno di due salumi erano stata scavate delle nicchie nelle quali i piccoli dispositivi erano stati occultati. Grazie all’ottimo lavoro del personale della prigione sono stati scoperti.

Non è la prima volta che accade. Ormai i sequestri di mini cellulari sono frequenti. Addirittura fatti arrivare con i droni.

Perfino nel doppiofondo sono stai rinvenuti cellulari nelle pentole ad Avellino, quelli scoperti addosso ad un prete a Carinola

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi