Al via il ‘Napoli Teatro Festival Italia’ con i Foja al Real Bosco di Capodimonte

Domani 1 luglio inizia la tredicesima edizione del Napoli Teatro Festival Italia, con il concerto che va in scena nel cortile della Reggia di Capodimonte, il primo dal vivo a Napoli nell’era del post Covid-19, e si potrà anche seguire in diretta streaming gratuitamente.

Lo spettacolo dal titolo ‘È Miracoli e Rivoluzioni’, vede il ritorno sul palco dei Foja, Dario Sansone (chitarra acustica e voce), Luigi Scialdone (mandolino, ukulele, chitarra elettrica), Ennio Frongillo (chitarra elettrica), Giuliano Falcone (basso elettrico), Giovanni Schiattarella (batteria). 

I Foja hanno prodotto tre album in studio e tantissimi chilo- metri di Tour. Girando per l’Italia per anni, hanno calcato palchi prestigiosi come quello del Teatro di San Carlo a Napoli con uno spettacolo diretto da Franco Dragone e quello di Castel Sant’Elmo raccogliendo oltre 6000 fan.

La band ha collaborato con artisti di tutto il mondo esibendosi nei migliori club delle principali capitali europee e in un lungo tour canadese. La loro musica è stata utilizzata con successo in diversi film, ottenendo due nomination al David di Donatello e una ai Nastri d’Argento per la migliore canzone originale.

In due atti, impreziositi dalle acrobazie aeree di Viola Russo del collettivo FUNA e il disegno luci di Gianluca Sacco, si attingerà al canzoniere edito e inedito del gruppo per accendere i riflettori su tematiche legate alla sfera sentimentale e a questioni esistenziali e sociali.

I miracoli, come l’amore – dichiarano i Foja – vanno oltre la comprensione umana, hanno a che fare con il sovrannaturale, mentre le rivoluzioni, interiori e non, richiedono l’intervento dell’uomo per trasformare gli eventi: sono due termini di cui oggi più che mai abbiamo bisogno per affrontare il futuro, due parole a cui aggrapparci. Ripartiamo con un concerto dal vivo, felici di tornare a fare il nostro lavoro ma coscienti delle mille difficoltà che il settore dello spettacolo sta attraversando”.

Lo spettacolo è inserito nella sezione Musica del festival, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza all’Istituto nazionale tumori “Fondazione Pascale” di Napoli. 
 
L’evento si potrà seguire in diretta sia collegandosi alla piattaforma streaming “Ecosistema digitale per la cultura della Regione  Campania” , sia attraverso i canali radio e video di Radio CRC Targato Italia.

Ruggero Cappuccio, direttore da quattro anni del Napoli Teatro Festival Italia ha dichiarato alla stampa: “Noi non siamo una vetrina in cui tutti si esibiscono, per cui non aspettatevi divi e notorietà, ma solo un festival in cui ci interroghiamo su come fare teatro oggi alla luce dei cambiamenti del nostro tempo che vede come palcoscenico i cortili, i parchi, le spiagge, i prati e non più i palchi dei piccoli- grandi teatri”.

“Domani ci sara il primo evento Post- Covid 19 nel cortile della Reggia che da il via ad una edizione speciale in cui si svilupperanno 130 eventi su 19 location tutte all’aperto divisi in due stagioni tra estate ed autunno, il cui obiettivo sarà quello di creare un teatro nuovo- contemporaneo con autori ed attori che vivono il nostro tempo” -conclude -.

Elena Barbato

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

3 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi