Lo Stato si mobilita per Carmela Manco e l’associazione ‘Figli in Famiglia Onlus’: oggi visita del Prefetto di Napoli

A sorpresa il Prefetto di Napoli Marco Valentini ha fatto visita all’associazione ‘Figli in Famiglia Onlus’ presieduta da Carmela Manco.

Solo pochi giorni fa lo stesso Valentini ha consegnato a Manco l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il suo impegno civico e sociale.

Il rappresentante del Governo ha incontrato i volontari, gli educatori e i piccoli impegnati in una serie di attività educative e formative come il campo estivo presso la struttura di via Ferrante Imparato nel quarttiere di San Giovanni a Teduccio che da anni è schierata dalla parte di chi è debole e fragile.

L’associazione ‘Figli in Famiglia Onlus’ ha la sua sede in un ex capannone industriale dismesso trasformato in un luogo sensibile di aggregazione per i ragazzi, i giovani e i residenti del quartiere.

Il Prefetto accompagnato dal maggiore dei carabinieri e dal suo staff si è trattenuto con Carmela Manco, Don Gaetano Romano visitando la palestra, la sala esterna, il parco giochi, il teatro ed i laboratori poi si è fermato nel cortile per una breve riunione.

Il rappresentante del Governo che mostra di voler conoscere i problemi, le criticità, i luoghi della città ha ascoltato i racconti degli operatori, dei volontari e dei ragazzi.

Un segnale importante di attenzione dello Stato che si aggiunge al contributo dell’Esercito italiano che ha messo a disposizione a titolo gratuito il lido di Capo Miseno per due giorni a settimana per il campo estivo ‘Fatti più in là’, organizzato dall’associazione ‘Figli in Famiglia Onlus’.

È stato il Comando delle Forze Operative del Sud a consentire ai bambini e ragazzi di godere del mare in maniera sana e sicura.

Stesso discorso per la polizia di Stato che ha messo a disposizione dei bambini e ragazzi due autobus con agenti e operatori. Oggi sono stati in gita all’interno del Rel Bosco di Capodimonte ospiti del reparto della polizia a cavallo.

Esperienze importanti e altamente formative che smontano pregiudizi e una certa cultura di vedere le forze dell’ordine come nemici e le istituzioni distanti. Una riconnessione di senso oltre che di luoghi che aiuta e scrive pagine di una vera e nuova speranza.

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

5 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi