Lucariello, rap anti De Luca e Caldoro. Ora l’artista candidato con il M5S comincia a far paura agli uscenti pentastellati

Nessuno se l’aspettava. Ora a storcere il naso sono gli stessi consiglieri regionali dei 5 Stelle uscenti. C’è chi teme che potrebbe fare incetta di consensi.

Luca Caiazzo, in arte Lucariello, rapper famoso e candidato al Consiglio regionale della Campania per il Movimento 5 Stelle ha composto e interpretato un brano rap contro il presidente uscente Vincenzo De Luca e l’altro candidato Stefano Caldoro.

Ora è finita, non ci fai più ridere!Vi canto 5 di anni di bugie e disastri che hanno mortificato la Campania.Sono stufo di lamentarmi, ho deciso di metterci il cuore la faccia. Siete con me??⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️#rappercandidato#campania2020#ciarambinopresidenteProd. Assistent: Luca Pugliese

Pubblicato da Lucariello su Lunedì 6 luglio 2020

Un vero schiaffo che potrebbe scuotere una campagna elettorale fino ad ora soporifera.

Lucariello però comincia a far paura anche all’interno dei 5 Stelle. Cresce la simpatia tra gli attivisti per l’artista di Scampia famoso per le collaborazioni con gli Almamegretta o Ezio Bosso. I suoi brani hanno fatto il giro del mondo ma il vero successo è giunto con la colonna sonora di ‘Gomorra-la serie’. Da sempre impegnato per la legalità e in tanti progetti educativi. Da sempre volontario dell’associazione Libera di Don Luigi Ciotti.

Il suo attacco al principale avversario da battere, l’attuale presidente e ricandidato dal centrosinistra Vincenzo De Luca, è in parole e musica, che non risparmiano neppure il presidente in pectore per il centrodestra, Stefano Caldoro.

Nella sua pagina Facebook Lucariello ha pubblicato una nuova canzone.

Nel post si legge: “Ora è finita, non ci fai piùridere! Vi canto 5 di anni di bugie e disastri che hanno mortificato la Campania. Sono stufo di lamentarmi, ho deciso di metterci il cuore la faccia. Siete con me??”. 

Il video si apre con un’immagine in cui si legge ‘Lucariello VS De Luca’ con le immagini dei due, in sottofondo alcune parole di De Luca.

“Noi non abbiamo dimenticato – canta Lucariello – trattati come pezzenti, come mancia elettorale”.

“In un paese normale – continua il rapper – non sarebbero neanche definiti politici. Ho scelto di accettare la sfida perchè credo nella libertà e nella dignita’ di ogni essere umano impregnato da sempre in battaglie civili e sociali, raccontate attraverso la musica. Perchè, da uomo libero, ho vissuto sulla mia pelle la difficoltà di questa terra difficile, che spesso annienta le speranze. Perchè conosco il disagio sociale, figlio di un territorio spesso ostile, ma allo stesso tempo pieno di talento”.

“Non fai più ridere lo sai, ti abbiamo scoperto. Tu e Caldoro in 10 anni cosa avete combinato. Ora fai il fenomeno ma non ci siamo dimenticati, dell’abbandono delle formiche in bocca ai malati. Hai cavalcato la pandemia per sentirti un Dio, con questi monologhi fai l’astrologo: solo bugie”, canta il rapper candidato.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

3 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi