Presto il Senato potrebbe autorizzare l’uso delle intercettazioni in cui compare Cesaro per l’inchiesta di Sant’Antimo

Presto il Senato potrebbe autorizzare l’uso delle intercettazioni in cui compare il parlamentare Luigi Cesaro per l’inchiesta di Sant’Antimo.

Il gip di Napoli Maria Luisa Miranda, accogliendo parzialmente le richieste della Procura, ha disposto la trasmissione degli atti al Senato della Repubblica.

Del caso se ne occuperà la giunta per le autorizzazioni a procedere all’uso di 21 conversazioni intercettate riguardanti il senatore Luigi Cesaro.

Il parlamentare è indagato con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito dell’inchiesta sugli intrecci tra politica, camorra e imprenditoria a Sant’Antimo, paese natale della famiglia Cesaro.

Per le stesse accuse due fratelli del senatore sono detenuti e un altro è agli arresti domiciliari.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi