L’ex senatore Nespoli rischia l’arresto per tentata concussione: decide il Riesame

 La Procura di Napoli Nord, con il pm Patrizia Dongiacomo, ha chiesto nuovamente l’arresto per l’ex senatore Vincenzo Nespoli, che deve rispondere di tentata concussione. Venerdì la richiesta sarà discussa davanti al tribunale del Riesame di Napoli.

Il gip del Tribunale di Napoli Nord, Valentina Giovanniello, aveva rigettato la misura cautelare chiesta dagli inquirenti, e la procura ha impugnato la decisione davanti al tribunale della Libertà.

“Il provvedimento con il quale il gip di Napoli Nord ha rigettato l’arresto è giuridicamente ineccepibile – sottolinea l’avvocato Rosario Pagliuca, legale dell’ex senatore – siamo fiduciosi sull’esito del pronunciamento da parte dei giudici”.

Secondo la Procura i fatti si sarebbero verificati ad Afragola, dove Nespoli è impegnato in una campagna contro la ditta che si sta occupando del servizio di nettezza urbana. La società è inadempiente e Nespoli, per i pm, avrebbe tentato di costringere il dirigente dell’Ufficio Ambiente del Comune di Afragola a indire una nuova gara di appalto per sostituire la ditta attuale. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi