Sciopero Whirlpool, incrociate le braccia nei sei stabilimenti per la vertenza Napoli al tavolo del Mise

Uno sciopero di 8 ore in tutti e 6 gli stabilimenti Whirlpool in Italia sta scandendo l’incontro al Mise tra governo sindacati e multinazionale che ha ribadito la volontà di lasciare il sito di Napoli al 31 ottobre prossimo.

E a Siena a Varese e Comunanza, come riferiscono i sindacati, i siti sono al momento vuoti e fermi.

Al tavolo siedono il ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli, il ministro del Sud, Giuseppe Provenzano e il sottosegretario al Mise, Alessandra Todde. Per i sindacati, presenti Fim Fiom Uilm e Uglm.

La multinazionale è rappresentata dall’Ad Luigi La Morgia; al tavolo anche le Regioni, a cominciare dalla Campania per proseguire con Lombardia, Marche e Toscana. Presente anche il Prefetto Antonio Lepore.

Il tavolo siedono il ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli, il ministro del Sud, Giuseppe Provenzano e il sottosegretario al Mise, Alessandra Todde. Per i sindacati, presenti Fim Fiom Uilm e Uglm.

La multinazionale è rappresentata dall’Ad Luigi La Morgia; al tavolo anche le Regioni, a cominciare dalla Campania per proseguire con Lombardia, Marche e Toscana. Presente anche il Prefetto Antonio Lepore.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi