Ha documentato l’ultima notte alla Whirlpool. Massimo Quintavalle ha poi postato il video sul suo profilo Fb.

“Il problema è il lavoro, lo Stato che ‘non ha gli strumenti’ . Questa è la mia casa da 26 anni, e prima ancora è stata la casa di mio padre. Abbiamo reso grande il marchio e la fabbrica con i miei colleghi” – racconta.

“E ora Napoli chiude. E’ il giorno più triste dei miei 46 anni” – dice –

La produzione, da ieri sera, è stata sbarrata con un catenaccio.

“Non è facile da spiegare, è come se fosse venuto a mancare qualcuno. Sono svuotato, privato del nostro futuro. Ma ce la faremo: ritorneremo in fabbrica e continueremo a fare lavatrici” – dice Quinavalle -.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi