Don Battaglia fa tappa al carcere minorile di Airola: “Questo un luogo di rinascita affinché non vi sentiate mai delle persone sbagliate”

1 0
Reading Time: 2 minutes

All’Istituto Penale Minorile di Airola ha fatto tappa il Vescovo don Mimmo Battaglia, neo Arcivescovo Metropolita di Napoli, che ha voluto incontrare in questo periodo natalizio e nel pieno rispetto della normativa anti Covid, gli ospiti.

Don Mimmo è voluto tornare nel luogo dove aveva voluto iniziare simbolicamente il proprio cammino pastorale nell’ottobre del 2016, all’inizio del suo ministero episcopale nella Diocesi di Cerreto Sannita – Telese – S. Agata dei Goti.

“Anche questo contesto carcerario, – ha detto don Mimmo ai ragazzi – se riuscirete a dare valore a quello che state vivendo e a lasciarvi aiutare da chi opera qui, potrà diventare per voi un luogo di rinascita affinché non vi sentiate mai delle persone sbagliate. Perché voi, perché nessuno di noi, è gli sbagli che commette. Credete in voi per ricominciare perché ricominciare è sempre possibile”.

Tanti sono stati, nel corso degli ultimi quattro anni, i momenti vissuti dal vescovo Mimmo con i ragazzi dell’Ipm. E gli stessi ragazzi oggi hanno consegnato una pergamena a don Battaglia.

“Abbiamo capito che stare qui dentro ci allontana dalla vera ricchezza della vita, che non è materiale, ma affettiva. Soprattutto oggi, che ci troviamo in un periodo abbastanza buio, questa mancanza di affetti si sente sempre di più. Grazie alle vostre brevi e sincere parole, abbiamo trovato un minimo di speranza”.

E’ il messaggio contenuto nella pergamena, donandogli come segno di affetto e gratitudine, un presepe in ceramica fatto e dipinto da loro nell’ambito del progetto “Mani di creta” corredata di pergamena. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi