La vertenza Merid Bulloni approda al Mise su pressione della Regione Campania

La vertenza Merid Bulloni approda al Mise su pressione della Regione Campania.

Il MiSe, su richiesta della Regione Campania, ha convocato per il 14 gennaio prossimo un tavolo unitario con le parti sociali e le istituzioni per l’esame della vertenza Merid Bulloni di Castellammare di Stabia, “dopo la improvvisa ed inaspettata scelta dell’azienda di chiudere lo stabilimento e trasferire l’attivita’ a Torino”, si legge in una nota della Regione.

“Una scelta che ha gettato i lavoratori in uno stato di totale precarieta’, aprendo una ennesima ferita nell’apparato produttivo campano, in un territorio gia’ da anni particolarmente provato da una difficile riconversione produttiva iniziata a meta’ degli anni ’90, con la prima area di crisi italiana Torrese – Stabiese”, continua la nota.

Apprezzamento per il MiSe e’ espresso dall’assessore regionale al ramo Antonio Marchiello, “con l’auspicio di incrociare un atteggiamento di maggiore disponibilita’ dell’azienda nella ricerca di soluzioni condivise, che evitino di mortificare la dignita’ del lavoro e la funzione sociale della liberta’ d’impresa”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi