Debito di droga, minacciato con la pistola e una corda legata al collo, scattano 5 arresti

Debito di droga, minacciato con la pistola e una corda legata al collo, scattano 5 arresti

Cinque persone sono state arrestate dai carabinieri della compagnia di Casal di Principe (Caserta), nell’ambito di un’indagine della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, perché ritenute responsabili del reato di sequestro di persona a scopo di estorsione e di intralcio alla giustizia con l’aggravante del metodo mafioso.

L’indagine ha accertato come gli indagati, dal marzo 2020, dichiarando l’appartenenza al “Clan dei Casalesi” di uno di loro, avessero tentato di convincere, dietro promessa di somme di denaro, la vittima di un sequestro di persona commesso a Casal di Principe un mese prima, a ritrattare le accuse; anche la moglie della vittima è stata minacciata. 

Tra i cinque arrestati dai carabinieri è presente anche uno degli effettivi responsabili – già in carcere – del sequestro, che avvenne nel febbraio del 2020, e per il quale è in corso il dibattimento innanzi alla Corte di Assise di Napoli.

In particolare la vittima fu fatta salire su un’autovettura per poi essere condotta in un luogo isolato di Castel Volturno, dove venne minacciato con una pistola e una corda legata al collo laddove non avesse restituito il corrispettivo di un pregresso debito di droga. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi