Furto alla cooperativa sociale Apeiron di Pignataro Maggiore

“La criminalità colpisce ancora la cooperativa sociale Apeiron di Pignataro Maggiore (Caserta), che è stata devastata nel bene confiscato alla camorra ‘100 Moggi’ e ha subi’to un forte danno”. Ne dà notizia Mario Morcone, assessore alla Legalità della Regione Campania.

“Abbiamo trovato scene di devastazione – raccontano dalla cooperativa Apeiron -, il cancello era divelto, abbiamo accertato oltre cinquantamila euro di furti. È il quarto furto che subiamo in due anni. Hanno rubato di tutto di piu’ nella nostra cucina sociale che serve cibi freschi e a km0. Un danno incredibile, soprattutto in questo periodo di forte crisi economica, che si aggiunge al clima difficile in cui sta lavorando la cooperativa: si susseguono le lettere anonime e attacchi mezzo stampa”.

“C’e’ chi vorrebbe scoraggiare il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla camorra: non ci riusciranno. In questi mesi stiamo lavorando incessantemente per rigenerare completamente 100 Moggi e trasformarlo in un hub agricolo di rilevanza nazionale”.

“La rabbia e lo sconforto prevalgono in questi momenti, ma sapremo trasformarla in voglia di continuare a cambiare”.

“Gli autori – commenta l’assessore Morcone – devono sapere che non bastano le lettere anonime o comportamenti criminali, come quelli dell’altra sera, per fermare valori, idee e iniziative contro la criminalità”.

Il governo regionale è al fianco, senza incertezze, delle associazioni impegnate nel riuso dei beni confiscati. Restituire ai territori quanto è stato sottratto dal malaffare è un impegno dal quale non ci sottrarremo. Nei prossimi giorni faremo visita alla cooperativa Apeiron per portare solidarietà e valutare come sostenere il rilancio della loro iniziativa” – conclude –

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi