Rapinatori del Rolex, inseguiti e falciati: La vittima confessa al gip

Rapinatori del Rolex, inseguiti e falciati: La vittima confessa al gip.

Confessa davanti al Gip : per vendetta ha inseguito e falciato i due ladri uccidendoli che gli avevano rubato il Rolex.

Ha ammesso di aver raccontato il falso e ha chiesto più volte scusa alla famiglia delle vittime davanti al Gip. È crollato Giuseppe G. 26 anni, sottoposto questa mattina nel carcere di Poggioreale all’interrogatorio di garanzia dopo il fermo per il duplice omicidio di Ciro Chirollo e Domenico Romano, avvenuto a Marano, la scorsa settimana.

Per la Procura di Napoli Nord e i carabinieri, il 26enne ha speronato con la sua Smart lo scooter T-Max con a bordo i due uomini che poco prima lo avevano rapinato del costoso Rolex.

Stamani, sostenuto dal suo avvocato Domenico Della Gatta, e alla presenza del sostituto procuratore Paolo Martinelli, il giovane ancora in stato di choc, ha confessato al gip di Napoli Nord Nicola Paone di aver tamponato lo scooter con a bordo Chirollo e Romano, ma di non aver avuto “alcuna intenzione di ucciderli”. “Volevo solo prendere la targa”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi