Camorra: corruppe carabiniere, l’accusa chiede condanna a oltre 4 anni

=

Il pubblico ministero di Napoli, Maria Di Mauro, ha chiesto 4 anni e 2 mesi di reclusione per Sabatino Cerullo, detto ‘Ciccio Pertuso’, esponente di spicco del clan Polverino.

Cerullo, che ha optato per il rito abbreviato, e’ accusato di aver corrotto un carabiniere, un tempo in servizio presso la caserma di Marano; per il militare dell’Arma, invece, si procede con il rito ordinario.

L’indagine scaturisce dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, Biagio Di Lanno, e da un’intercettazione ambientale di qualche anno fa. I fatti per i quali i due sono coinvolti sono antecedenti all’ottobre del 2015.

Le parole intercettate sono quelle dei figli del boss Polverino, che tra loro raccontano del carabiniere e dei favori che avrebbe ricevuto dal loro padre. Cerullo e il militare devono rispondere delle accuse di corruzione e concussione, reati aggravati dalla finalita’ mafiosa. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi