Il candidato Maresca:”Sono un moderato. Centro sinistra e centro destra appartengono a schemi antiquati”

“Sono contento che l’onorevole Salvini abbia gioito per la mia candidatura, sicuramente non è stato lui a propormi”. A dirlo è Catello Maresca, candidato sindaco di Napoli, commentando dichiarazioni del leader della Lega.

“Non è stato l’unico a gioire – aggiunge – forse, tranne mia moglie, ci sono tanti altri che sono stati felici. Sarebbe fin troppo banale pensare che Catello Maresca è il candidato di qualcuno, Catello Maresca è il candidato della gente”.

“Io mi sento il candidato Catello Maresca. Se dovete cercare qualcosa da affibiarmi, scrivete che sono un moderato di ispirazione cattolica”, si definisce poi, rispondendo ai giornalisti che gli chiedono se sia il candidato del centrodestra. E dice di voler rifiutare “gli schemi antiquati”, perchè le problematiche che deve affrontare l’amministratore comunale “hanno poco di ideologico”.

“Io sono sempre stato una persona moderata dai valori cattolici – precisa – e questi mi hanno sempre dato tutte le risposte di cui avevo bisogno e sono convinto che continueranno a darmele, senza la necessità di essere etichettato come uomo di centrodestra o centrosinistra”.

Sul possibile dialogo con le tre principali forze del centrodestra, Maresca assicura il “rispetto per tutti i partiti e il lavoro che fanno. Non ho detto che non parlero’ con i partiti. Io parlerò con tutti i partiti che vorranno farlo, su delle basi pero’ chiare e indiscutibili, assolutamente trasparenti, che sono quelle del mio percorso, quello che io per 22 anni ho rappresentato”.

Dialogo con tutti, quindi, “nella consapevolezza che dovremo sapere chi viene a sedersi al tavolo, con quali contenuti e proposte e in quale prospettiva, e poi faremo le nostre valutazioni”. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 1
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi