Pasquale Apicella, fu omicidio volontario: condannati i tre ladri

“Torno a casa dai miei figli a testa alta, con Lino sempre nel cuore e una grande fiducia nella giustizia”.

Così, Giuliana Ghidotti, moglie di Pasquale Apicella ha commentato la sentenza emessa dalla Corte di Assise di Napoli che ha condannato i 3 ladri di etnia Rom per l’omicidio del marito.

La Corte di Assise di Napoli ha ritenuto colpevoli di omicidio volontario i tre ladri che la notte del 27 aprile 2020, a Napoli, dopo avere tentato di svaligiare il bancomat di una banca, provocarono la morte dell’agente scelto Pasquale Apicella, 37 anni, il quale con i colleghi era impegnato a bloccare la loro fuga.

Si tratta di Fabricio Hadzovic, 41 anni, Admir Hadzovic, 28 anni, e di Igor Adzovic, 40 anni, condannati rispettivamente a 26, 18 e 18 anni di reclusione.

I tre per seminare la Polizia usarono la loro Audi come un’arma, scagliandosi a fortissima velocità contro la “pantera” a bordo della quale c’era Apicella, uccidendolo 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi