Da oggi i ragazzi potranno ritrovarsi nei giardini di piazza Medaglie d’Oro a Napoli per giocare a basket nel campo ‘A Silvia’, dedicato alla memoria di Silvia Ruotolo, vittima innocente della criminalità organizzata. L’inaugurazione si è svolta oggi in occasione dell’anniversario dell’uccisione avvenuta l’11 giugno 1997.

“Il campo ha i colori preferiti da mia mamma: il giallo e il blu – ha sottolineato l’assessore ai Giovani del Comune, Alessandra Clemente, figlia di Silvia Ruotolo – è un grande atto d’amore, un modo per esprimere un’idea di città dove alle ingiustizie si reagisce sempre con la voglia di giustizia e non di vendetta, con amore e non con odio”.

Il campo è stato fortemente voluto da Lorenzo Clemente, marito di Silvia Ruotolo, ed è stato promosso dalla Fondazione Silvia Rutolo in collaborazione con le Bereshit Aps e i Charlatans basket 4 people.

“Abbiamo realizzato tanti campetti per i nostri giovani negli ultimi anni – ha detto il sindaco Luigi de Magistris – sono segnali piccoli ma anche grandi soprattutto in quei luoghi dove non sempre è facile fare intrattenimento, sport, cultura e lo facciamo oggi nel giorno in cui la città ricorda Silvia Ruotolo, un ricordo che dobbiamo sempre mantenere vivo perché è con la memoria che si alimenta il riscatto di una comunità e lo schieramento contro ogni forma di violenza”.

Prima dell’inaugurazione del campo, il sindaco e l’assessore Clemente, alla presenza dei vertici delle forze dell’ordine e del senatore Sandro Ruotolo, hanno deposto fiori sulla lapide in memoria di Silvia Ruotolo, posta all’interno dei giardini della piazza.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi