Il rione contro i poliziotti per impedire il fermo di 2 minori

Ancora un caso a Napoli in cui si tenta di impedire un intervento alle forze dell’ordine. Il fatto e’ accaduto questa notte ad agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio in via dell’Abbondanza.

La pattuglia era arrivata lì dopo una segnalazione per quattro persone a bordo di un’auto che giravano con atteggiamento circospetto tra i veicoli in sosta. I poliziotti hanno intercettato la vettura in via Zuccarini; il conducente, vendendoli, ha proseguito la corsa nonostante gli fosse stato intimato l’alt.

Ne è nato un breve inseguimento terminato in via Vicinale Tavernola a San Pietro dove la macchina inseguita ha impattato contro un palo della segnaletica stradale. I quattro occupanti sono fuggiti a piedi ma due di essi, tra cui il conducente, sono stati bloccati.  

All’interno del veicolo, 4 grammi di marijuana. I due bloccati, napoletani di 16 e 17 anni, sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento dei beni della pubblica amministrazione, nonche’ sanzionati amministrativamente per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale e affidati ai genitori.

Al conducente è stata altresì contestata una violazione del Codice della Strada per guida senza patente.Durante l’inseguimento, diversi residenti hanno tentato di ostacolare i poliziotti e un uomo li ha anche aggrediti con calci e pugni, danneggiando l’auto di servizio fino a quando, non senza difficolta’, e’ stato bloccato anche lui.

Francesco Ioio, 26enne con precedenti di polizia, e’ stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per danneggiamento aggravato dei beni della pubblica amministrazione.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi