Reboot, riavviamo il teatro. Al Nest di San Giovanni a Teduccio, la visita del presidente della Camera Roberto Fico

Visita a sorpresa del presidente della Camera Roberto Fico al teatro Nest, a San Giovanni a Teduccio, periferia orientale di Napoli. L’ occasione la presentazione della nuova stagione teatrale 2021/22 dal titolo Reboot riavviamo il teatro.

“Questa – ha detto Fico al suo arrivo – è un’esperienza meravigliosa, e avere un teatro Napoli Est qui a San Giovanni è un’esperienza che deve andare avanti, un’esperienza importante, culturale, di grande aggregazione”.

Il presidente Roberto Fico e l’attore Francesco Di Leva

Il presidente della Camera ha sottolineato come “questo tipo di operazioni non solo in questa periferia ma anche in altri luoghi” contribuiscano al “riscatto vero di Napoli. Quindi io sono qui per appoggiare questo modo di lavorare”.

“Per me San Giovanni e Napoli Est – ha detto ancora Fico parlando della periferia in passato al centro di episodi di criminalità – è un luogo fondamentale per il rilancio della città. Già Manfredi quando è stato rettore della Federico II ha investito tanto con l’università. Bisogna continuare: tanta università, attività, cultura, come il Nest e dobbiamo rilanciare tutti questi aspetti. Siamo qui per fare proprio questo, è il momento dell’unione di questa città per farla uscire definitivamente da una situazione che non va bene”.

Per il futuro Fico immagina “una zona dove ci sia un lavoro di alta qualità, dove si faccia cultura, con spazi aperti, dove ci sia la possibilità finalmente di una balneazione sicura, il recupero della costa. Ci sono tante di quelle cose da fare e ci sono tante opportunità che io vedo solo la voglia di lavorare e di fare”.

Tra le iniziative di solidarietà intraprese dal teatro Nest quella dell’abbonamento sospeso, sulla falsariga della tradizione partenopea del caffè sospeso. Pratica alla quale Fico ha annunciato di voler aderire sottoscrivendo un abbonamento.

La formula è come sempre quella dei 2 spettacoli al mese e si parte il 6 e 7 novembre con DIVENTA REdella Compagnia Muricena Teatro, uno spettacolodivertente dedicato ai bambini, liberamente tratto dalromanzo “Come si diventa re” di Jan Tarlouw.

Il 13 e 14 novembre si proseguecon IN MARCIA, in prima assoluta, della Compagnia Hosteria Fermento, vincitore del bando Over 2020/Emergenze teatrali, il progetto rivolto alla valorizzazione di talenti emergenti in ambito teatrale, ideato e promosso da Argot produzioni, Nest e Dominio Pubblico. Il 18 e 19 dicembre Claudia Potenza e Donatella Finocchiaro con TADDRARITE, trasporteranno il pubblico in un vortice di confessioni ed emozioni lungo una notte di due sorelle, che affrontano, con sarcasmo, le violenze subite che non avevano mai osato dire.

Una nuova produzione Nest, in collaborazione con Mario Tronco, direttore dell’Orchestra di Piazza Vittorio, sarà in scena dal 27 al 30 dicembre e dal 6 al 9 gennaio. Si tratta di COSì FAN TUTTE di Andrej Longo, una storia cantata e recitata come fosse un lungo flash-back da due sole attrici, le Ebbanesis, che dirette da Giuseppe Miale di Mauro, vestono i panni di Fiordiligi e Dorabella.

Il regista Marco Lorenzi, della compagnia Mulino d’Amleto, propone, il 15 e 16 gennaio 2022, RUY BLAS #tuttieroi, adattamento dell’opera di Victor Hugo: gli attori/eroi, entrano nel cuore del melodramma ottocentesco e rispolverano per il pubblico tutta la contemporaneità di un testo che si rivela una viva e raffinata riflessione sul senso dell’identità. Vincitore del Roma Fringe Festival 2021 arriva al Nest, il 23 e 24 gennaio, Ca/1000 drammaturgia di Enrico Manzo, un omaggio a Camille Claudel per la regia di Luisa Corcione. Il 5 e 6 febbraio in scena TOTÒ E VICÉ, i due poetici clochard nati dalla fantasia di Franco Scaldati interpretati da Enzo Vetrano e Stefano Randisi. GIOTTO-STUDIO PER UNA TRAGEDIA è invece lo spettacolo di Giuseppe Provinzano, al Nest il 19 e 20 febbraio, che racconta i tragici fatti di Genova nel 2001.

Anche quest’anno non mancherà la formula “Una serata al Nest con”, ciclo di eventi con grandi ospiti a partire dal 6 marzo con protagonista ANNA BONAIUTO che legge l’Amica geniale. L’a solo psicoreografico dal titolo BRAIN DANCE m’abbalan ‘e cervell’ di e con Angelo Curti sarà invece sul palco il 19 e 20 marzo, produzione Teatro Uniti. Seconda serata al Nest con DIEGO DE SILVA il 9 aprile, che presenta Trio Malinconico, spettacolo di musica e letteratura che prende il nome da Vincenzo Malinconico, protagonista dei fortunati romanzi del suo autore, composto da Diego De Silva (voce recitante), Aldo Vigorito (contrabbasso) e Stefano Giuliano sax.

Spazio al teatro dei burattini 2.0 per i più piccoli, il 23 e 24 aprile, con LA GALLINELLA E IL CHICCO DI GRANO di Alessandro Gallo, Carmine Luino, Barbara Mattavelli, illustrazioni animate di Carmine Luino. Uno spettacolo dove il linguaggio tradizionale del teatro delle marionette e muppet incontra l’interazione video a supporto delle immagini e della storia che l’attrice racconta.

Il 7 e 8 maggio arrivano al Nest i Maniaci d’Amore che mischiando teatro di narrazione, riflessione sociologiche, teatro dell’assurdo e immaginario pop, portano in scena SIEDE LA TERRA, un lavoro contemporaneo che si interroga sulle logiche spietate della gogna pubblica ma anche sul corpo della donna, spesso oggetto di narrazioni subite, e sull’invenzione strumentale dello straniero, del diverso e dell’untore.

Chiude la stagione 2021/22 TUTTO SUA MADRE, spettacolo tratto da “Les garçons et Guillaume, à table!”di Guillaume Gallienne il 21 e 22 maggio. Per la prima volta tradotto e presentato in Italia con una produzione che si avvale dell’interpretazione di Gianluca Ferrato, la traduzione di Anna D’Elia, l’adattamento drammaturgico di Tobia Rossi e la regia di Roberto Piana, è un esilarante, sottile e profondo monologo, talmente ricco di personaggi da sembrare una commedia.

Con data da definire sarà invece l’incontro con l’attore, sceneggiatore e regista EDOARDO LEO che, attraverso domande del pubblico e racconti di storie che hanno segnato il suo percorso di vita artistica, svelerà alcuni aspetti di sé e del proprio lavoro, della fatica che necessita ogni grande carriera teatrale e cinematografica. Fuori abbonamento e con data da definire sarà invece in scena CONTAINER, lo spettacolo della Compagnia #Giovani’ONest, il folto gruppo di ragazzi cresciuti all’ombra del Nest, diretti da Andrea Vellotti.

La nuova stagione dedica ampio spazio ai laboratori teatrali con grandi artisti, tutti rivolti ai ragazzi dai 16 ai 25 anni, completamente gratuiti. Protagonisti saranno la compagnia Il Mulino di Amleto, Mariano Bellopede con “La musica a teatro”, Francesco Saponaro presenta “Katerina” e Lorenzo Gleijeses in “Drammaturgia dell’attore”.

Resta invariata la formula dell’abbonamento sospeso per chi ha voglia di regalare un posto a teatro a chi non ha le possibilità di acquistare i biglietti; 5 biglietti gratuiti per i ragazzi del quartiere di San Giovanni a Teduccio under 18.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi