“Nell’assemblea di oggi, alla luce dell’invio delle lettere di licenziamento, conferma che la lotta dei lavoratori e delle lavoratrici di Whirlpool continua. Per noi l’obiettivo di garantire la ripresa lavorativa nello stabilimento di via Argine è il mandato che abbiamo ricevuto dai lavoratori”.

Così il segretario generale Fiom-Cgil Napoli, Rosario Rappa, a margine dell’assemblea dei lavoratori della Whirlpool di Napoli, convocata dopo l’invio delle lettere di licenziamento e la sentenza del tribunale di Napoli che ha rigettato il ricorso delle organizzazioni sindacali contro la multinazionale americana.

“Adesso è necessario e urgente che il Governo, così come si era impegnato a fare, convochi il tavolo con i ministri Orlando e Giorgetti per trovare le modalità per dare continuità occupazionale ai lavoratori e accelerare il percorso di costituzione e discussione del piano industriale del consorzio. Per noi l’obiettivo è sempre quello: la vertenza per noi si chiude quando si tornerà a produrre nel sito di Napoli e tutti i lavoratori saranno occupati” conclude Rappa. 

Intanto, in un post su Facebook della pagina ufficiale della Fiom: “In solidarietà con le lavoratrici e i lavoratori di Napoli in tutti gli stabilimenti del gruppo Whirlpool si svolgeranno scioperi contro l’arroganza della multinazionale, che ieri ha inviato le prime lettere di licenziamento, e a seguito della sentenza del Tribunale di Napoli che ha rigettato il ricorso presentato da Fim Fiom Uilm sulla condotta antisindacale di Whirlpool”. Cosi'”Oggi sciopero per le ultime 2 ore di tutti i turni a Cassinetta (Varese). Domani si fermeranno per le ultime 2 ore di tutti i turni a Melano, Siena e Comunanza e 1 ora di sciopero e’ stata proclamata per ogni fine turno a Carinaro”, continua il post. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi