La moglie di Valentino Gionta, nipote omonimo del capo clan dei Valentini, aveva solo la tessera del reddito di cittadinanza

0 0
Reading Time: < 1 minute

Annunziata Chierchia, moglie di Valentino Gionta, 30 anni, nipote e omonimo del capo clan dei Valentini, storica cosca egemone nel territorio oplontino, e figlio di Aldo, detto il poeta in casa aveva solo la tessera del reddito di cittadinanza.

Era stato il giudice delle indagini preliminari di Torre Annunziata ad emettere un decreto di sequestro preventivo a carico della Chierchia. 

La donna, infatti, è indagata per truffa aggravata perchè possiede il reddito di cittadinanza dal novembre 2020 fino allo scorso settembre e non aveva comunicato all’Inps lo stato detentivo e la condanna definitiva del marito, che da tempo è recluso nel carcere dell’Aquila per 416 bis. 

Annunziata Chierchia ha ricevuto dallo Stato oltre 9.700 euro sottoforma del contributo del reddito di cittadinanza senza averne nessun titolo. 

Una perquisizione in casa sua ha permesso di sequestrare solo la carta di reddito, dato che non sono stati raccolti e oggetti di valore.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi