La denuncia del questore Giuliano:”Napoli, la camorra il problema più grande”

“Al di là dei reati che vengono percepiti il ​​problema più grande di questo territorio è la camorra”. 

Lo ha detto, più volte, il questore di Napoli, Alessandro Giuliano, nel corso della conferenza stampa di fine anno. 

Il questore punta l’attenzione su un aspetto: “A volte la camorra si manifesta in modo non percepibile nella strada ma entrando nella pubblica amministrazione, nelle imprese compiacenti, avvalendosi di professionisti, ma è il maggiore vulnus”. 

“Tanti omicidi non sono nemmeno riconducibili alla camorra, anzi in molti territori la camorra evita di creare allarme sociale – spiega- ma l’attenzione deve essere alta, anche quando non ci sono ‘stese’, perché è il principale problema di questo territorio” . 

Non solo. A volte la camorra, per Giuliano , viene sottoposta ad una “narrazione quasi folcloristica” il che “è pericoloso perché sottace la sua organizzazione internazionale, non va minimizzata”.

“Chiediamo, anche a costo di vedere la cifra dei numeri dei reati salire, di denunciare, denunciare qualsiasi reato”. 

E’ l’appello rivolto ai cittadini dal questore di Napoli.

“Vogliamo sapere le cose come vanno, chiediamo di denunciare sempre, anche la condotta del cittadino abusivo – ha sottolineato – I cittadini giustamente si aspettano il nostro impegno ma noi chiediamo di denunciare tutto e di non accettare alcuna illegalità”. 

Quanto al report dei reati, nel 2021 si è registrato un aumento dei furti (+14,68%, 55.872 reati), un aumento delle lesioni dolorose (+6,99%), un calo della rapine (-6,09%) e un calo anche dei reati relativi agli stupefacenti (-8,54) . Tanti, 73, i provvedimenti Daspo.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi