La preside Pirone: “Troppi contagi, fermarsi due settimane non cambia la storia dell’anno scolastico”

“Proprio in questo momento sono a scuola e ho davanti a me la piattaforma che rileva il personale che è in regola con il Green pass rafforzato. Quasi tutti, docenti e non docenti sono vaccinati ma ad oggi sono positivi al virus, quindi il loro certificato è sospeso. È un’incongruenza che forse il Governo non ha tenuto in considerazione”. 

Valeria Pirone, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Vittorino Da Feltre di San Giovanni a Teduccio, ai microfoni di iNews24, denuncia: “Qualche giorno fa in Campania abbiamo avuto 14mila contagi ed è chiaro che questo dato ci riguarda da vicino. Chiunque ha qualche legame con il mondo della scuola, che ci lavori o la frequenti o abbia uno studente in famiglia”. 

La stima degli operatori positivi odierna – spiega la preside – potrebbe non essere certa: Siccome ci sono le vacanze scolastiche, in molti manderanno il 10. E sarà complicato procedere con le sostituzioni a causa di una serie di limiti burocratici renderanno difficile organizzare il lavoro. Anche molti collaboratori scolastici sono positivi. Quindi mi chiedo chi si occuperà della sanificazione, di areare i locali, della pulizia e degli ingressi. È facile dire che la scuola deve essere a tutti i costi in presenza, ma in trincea ci siamo noi ed è difficilissimo”.  

“Fermarsi due settimane non cambia la storia dell’anno scolastico. Quest’anno abbiamo cominciato prima. Fare la didattica mista o la dad non comprometterebbe assolutamente l’anno scolastico, ma concedebbe di fare le cose nel modo giusto” – conclude la dirigente -.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi