Covid: Antigone, oltre 1.500 istituti di positività. L’appello:”Servono misure urgenti su sovraffolla e riforme”

Covid: Antigone, oltre 1.500 istituti di positività. L’appello:”Servono misure urgenti su sovraffolla e riforme”

Sono oltre 1.532 gli istituti di pena positivi al Covid-19. Erano meno di 200 all’inizio di dicembre. A loro si aggiungono i quasi 1.500 operatori (agenti e funzionari), anch’essi contagiati dal coronavirus. 

Lo sottolinea l’Associazione Antigone che rileva come la variante Omicron ”ha portato ad un’impennata dei contagi anche in carcere, dove la popolazione detenuta non ha ancora ricevuto nella sua interezza la terza dose del vaccino”. 

Antigone ricorda come partenza della campagna vaccinale i molti reclusi sono stati inseriti, invece, tra le prioritarie, data la situazione di salute, di molti reclusi, non ottimale a causa di patologie pregresse. 

Secondo l’associazione Antigone, Patrizio Gonnella, ”la presidente aumenta, anche a fronte di un numero di persone ristrette che, dopo il calo registrato allo scoppio della pandemia, ha ripreso lentamente a salire fino a tornare stabilmente i 54.000 reclusi , a fronte di una capienza ufficiale di 50.000 posti”. 

Dall’inizio dell’anno, poi, vanno segnalati anche tre suicidi: a Salerno, Vibo Valentia e Foggia. Dall’inizio dell’anno, poi, vanno segnalati anche tre suicidi: a Salerno, Vibo Valentia e Foggia. 

 “Il quadro che ci offre questo di 2022 – Patrizio Gonnella, presidente di Antigone – non è dei migliori. Per questo importante prevedere misure urgenti per ridurre il sovraffollamento e sulla strada delle riforme. Molte cose si possono fare anche senza passare le riforme. dalla via legislativa, ma attraverso una modifica del regolamento di esecuzione dell’ordinamento penitenziario”. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi