Nuove minacce al comandante Chiarello: manifesto funebre con la data della morte. Domani flash mob di solidarietà del Comitato di liberazione dalla camorra

0 0
Reading Time: 2 minutes

“Il 10 marzo è deceduto il signor Biagio Chiariello … colonnello qui stiamo ad Arzano, no a Frattamaggiore, qui ad Arzano casino non ci piace”. 

Questo il minaccioso testo del manifesto funebre, che annuncia la morte del comandante della Polizia Locale di Arzano (Napoli) Biagio Chiariello con tre giorni di anticipo, trovato sulle mura dell’ufficio che nel popoloso centro del Napoletano ospita gli uffici dei vigili urbani. 

Il manifesto funebre

Non è la prima volta che il comandante  Chiariello su bisce minacce: a meta’ dello scorso febbraio durante gli accertamenti anti abusivismo nel cosiddetto rione “167” di Arzano, ha ricevuto analoghe minacce nel corso di una perquisizione proferite da una persona sottoposta a indagine. 

Il colonnello dalla metà del 2021 sta conducendo il censimento, sempre inquadrato in un’operazione anti abusivismo, delle abitazione della zona del “167” che hanno portato anche all’ abbattimento di alloggi nei quali abitantino persone ritenute legate a personaggi della criminalità organizzata .

“Solidarietà e vicinanza umana al comandante della polizia locale di Arzano Biagio Chiariello di fronte alle ennesime e gravi minacce di morte’”.

Lo affermano in una nota congiunta Padre Maurizio Patriciello e il senatore Sandro Ruotolo del Comitato di liberazione dalla camorra Area Nord di Napoli.

Padre Maurizio Patriciello

“Non è una bravata, è una minaccia seria – evidenziano – occorre difendere il comandante Chiariello che in questi mesi, in particolar modo, sul versante del rione 167 di Arzano e degli immobili occupati abusivamente da famiglie criminali, si sta molto battendo per il ripristino la legalità”.

“È chiaro che il comandante Chiariello e la polizia municipale di Arzano non devono essere lasciati soli ma messi nelle condizioni di poter svolgere il proprio lavoro in sicurezza e con mezzi appropriati – sottolineano Patriciello e Ruotolo – questa minaccia nasconde altro, oltre ai clan ci potrebbero essere altri mandanti”.

Cartello dell’iniziativa di domani

“Con Chiariello la polizia municipale di Arzano ha voltata pagina – aggiungono – non solo lotta alle case occupate e abbattimento dei manufatti abusivi ma controlli sulle licenze edilizie, commerciali, sulle società delle pompe funebri e un contatto diretto e di supporto all’azione della magistratura”.

“Ribadiamo la nostra vicinanza a Chiariello al suo lavoro di comandante della polizia municipale di Arzano – concludono – lo Stato aiuti concretamente l’amministrazione comunale affinché ad Arzano vengano cacciati i camorristi ed i loro amici”.

Domani mattina alle ore 10 il Comitato di liberazione dalla camorra Area Nord di Napoli ha organizzato il flash mob di solidarietà : ‘Nessuno tocchi il comandante Biagio Chiariello’ presso la sede del Comando della polizia municipale di Arzano.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi