Napoli deriva sudamericana: Due sorelle sfregiate con l’acido da una babygang.

Stavano camminando lungo corso Amedeo di Savoia, nei pressi di Capodimonte, a Napoli , quandosono state raggiunte da tre scooter guidati da tre uomini e con altrettante ragazze a bordo. Una di queste ha lanciato contro di loro dell’acido. Vittime due sorelle di 24 e 17 anni che sono rimaste ustionate: medicate e dimesse subito, ma i loro volti riportano i segni delle ustioni.

I fatti sono accaduti la scorsa notte, poco dopo l’una e trenta. Corso Amedeo di Savoia è una strada che dal centro porta verso Capodimonte e alla zona collinare dei Colli Aminei. Il sabato e la domenica è generalmente molto trafficata.

Le due ragazze avevano la serata con delle amiche e si trascorreva dirigendo verso casa, al popolare rione Sanità, quando è avvenuta l’aggressione. Sono stato raggiunte da alcuni sconosciuti in un tratto dove ci sono pochi negozi.

Le loro urla di dolore hanno richiamato l’attenzione di alcune persone. Soccorse sono state portate con un’autoambulanza del 118 all’ospedale ‘Cardarelli’ dove hanno trascorso la notte nel reparto “grandi ustioni”: la sorella maggiore ne ha riportato alla guancia sinistra e ad un braccio, mentre la minore alla guancia destra ed al naso.

Nella tarda mattinata hanno lasciato l’ospedale per recarsi in questura dove hanno formalizzato una denuncia ed hanno raccontato agli investigatori quanto accaduto. Ad indagare sono gli agenti della Squadra Mobile.

Le due ragazze hanno detto di non conoscere gli aggressori e tantomeno i motivi di un atto così violento che potrebbe avere delle conseguenze peggiori. Gli investigatori stanno cercando di risalire ai responsabili: sui tre scooter c’erano in tutto sei persone, alla guida – come detto – tre ragazzi. Compiuto il raid gli aggressori si sono allontanati velocemente.

Ma quello di ieri notte è solo l’ultimo di una serie di gravi fatti di violenza che sono accaduti in città negli ultimi gorni e nelle ultime ore. Per questo il sindaco di Napoli , Gaetano Manfredi, ha concordato con il prefetto, Claudio Palomba, la convocazione immediata di una riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica. La riunione è convocata per mercoledì 1 giugno.

“La sicurezza in città – ha spiegato Manfredi – rappresenta una priorità per l’amministrazione, principalmente alla luce degli ultimi casi di cronaca. Il tavolo di confronto, e la conseguente azione – ha aggiunto – è divenuto urgente per osare risposte al territorio, come già sta facendo il Comune con interventi massivi messi in campo cittadini dalla polizia municipale nei diversi quartieri maggiormente frequentati”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi