Vandalizzata targa vittima innocente della criminalità

Nella serata del 2 giugno l’insegna della tabaccheria della stazione di Chiaiano della linea 1 della metropolitana di Napoli è stata vandalizzata. 

L’esercizio appartiene alla famiglia di Ulderico Esposito, vittima innocente della criminalità, che l’8 giugno 2019 fu aggredito da un cittadino di origini nigeriane e morì il 4 luglio successivo, a causa delle ferite riportate.

Daniela, vedova di Ulderico, che attualmente gestisce la tabaccheria, ha denunciato quanto accaduto.

“Purtroppo l’episodio – spiegano fondazione Polis della Regione Campania e coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità – ha riportato alla memoria gli eventi che hanno preceduto la tragica uccisione di Ulderico e si incorpora in un contesto di violenze e vandalizzazioni che sta investendo”. 

“Siamo da sempre accanto alla famiglia di Ulderico, ci stringiamo alla pena di Daniela e delle sue figlie, Lucia e Alessia, per questo atto vandalico contro la tabaccheria nella quale Ulderico ha lavorato per anni”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi