L’evento. “UOMO VERO – SUPERSTITI”, il nuovo album dell’artista Tueff

Rap e attivismo ambientale. E’ la missione artistica ed ecologista al centro di “UOMO VERO – SUPERSTITI”, il nuovo album di TUEFF, che sarà presentato giovedì 16 giugno alle ore 11 al Teatro Sannazaro di Napoli. 

Con l’artista, alla conferenza stampa interverranno: Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde in Campania, Nino Daniele, già assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Salvatore Palmieri, referente per Pompei di Plasticfree, Pierluigi Aliperta, conosciuto come “l’avvocato contadino”, in quanto produttore di una delle eccellenze campane come il “Piennolo” del Vesuvio, cofondatore con Tueff dell’applicazione Nature Traveler e Antonietta Garzia, consigliera del comune di Ercolano per la commissione  Turismo e Cultura.

UOMO VERO – SUPERSTITI” è un concept figurato attraverso un lungo cammino. Dal “Sentiero Degli Dei” alla “Valle delle Ferriere”,dal “Frassineto” al “Capelli di Venere”. E ancora Laviano e il suo “Ponte tibetano”, continuando con gli eremi “Torretta in Croce” e lo spettacolare “San Michele Arcangelo”.

Luoghi incontaminati come sfondo emotivo di una narrazione che punta il dito contro l’immobilismo dell’uomo, sempre più intento a distruggere il proprio pianeta, distante dalla natura e dal suo delicato ecosistema. “La razza umana ricorda, ma ha la memoria corta.

Vi sgamo come bimbi con le mani nella torta” (“L’ultimo bisonte”), “La natura parla, la si deve ascoltare, un glicine in fiore da dover ripiantare nella mia città che vuole sperare” (“Equilibrio”), “Come un nativo americano, da solo mi sono trovato, a combattere contro i giganti che distruggono la terra per i contanti” (“Ritratti”). Parole di speranza per uno stile che si collega al cosiddetto conscious rap statunitense.

Le musiche composte da Dj Uma riflettono con naturalezza il flow caratteristico del rapper napoletano. Un’essenzialità che interseca la semplicità alla base del naturalismo artistico di TUEFF, che per l’occasione incontra le meraviglie della Campania e di zone limitrofe, in un progetto musicale che muta in attivismo ambientalistico sul territorio.

Il rapper napoletano è, infatti, da sempre impegnato nella salvaguardia dell’ambiente. Oltre ad essersi adoperato per sedare gli incendi del Vesuvio nel 2017, ha preso parte anche alle bonifiche di discariche abusive, denunciando e segnalando siti illegali. Impegno ecologista che diventa anche un’app: per la prima volta in Italia sarà presentata “NATURE TRAVELER”, ideata da TUEFF e Pierluigi Aliperta, che consente, tramite localizzazione istantanea, segnalazioni di abusi ambientali. 

«Quello che scrivo nelle mie canzoni – spiega il musicista –  da sempre si trasforma in fatti concreti, esiste il momento della poesia e quello dell’azione. Come posso scrivere di amare la mia terra rimanendo immobile? » .

«In ogni mio gesto c’è molta istintività, Tueff e Federico sono spesso in lotta, ma quando si incontrano puntano l’obiettivo, e quando l’obiettivo è la difesa della natura, del territorio, della mia gente non faccio un passo indietro, rimettendoci anche in prima persona. I Nativi americani molto probabilmente avevano capito tutto, forse per questo da quando ero ragazzino ho fatto il tifo per loro».

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi