A Natale, i clan bussano alle porte degli imprenditori: È la tassa della tranquillità. Scattano 2 arresti a Pozzuoli

0 0
Reading Time: < 1 minute

Il clan Longobardi-Beneduce rialza la testa. Nel mirino della cosca dell’Area Flegrea è finita una ditta di Pompe funebri.

Prima l’approccio, poi le minacce e ben presto una serie d’intimidazioni come l’incendio dell’ingresso dell’agenzia funebre.

A stretto giro la richiesta di versare al clan, in una unica soluzione, la somma di 10mila euro.

Come da tradizione a ridosso delle festa di Natale, Pasqua e Ferragosto, gli estorsoribussano alle porte delle attività economiche per incasssare la cosiddetta ‘tassa della tranquillità’.

Sono state le indagini dell’Antimafia ad identificare e stringere le manette ai polsi di due esponenti della cosca.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è a carico di due persone, gravemente indiziate del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e dal fine di agevolare l’attività del clan camorristico nei confronti del titolare un’impresa di pompe funebri di Pozzuoli.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi