Assalto armato a bar, pizzerie e tabaccherie

Fanno irruzione armati di fucili a canna mozza e seminano il panico in una caffetteria.

Dopo aver prelevato l’incasso scappano via. Scene da far west a Teverola (Caserta), i quattro banditi armati hanno svuotato la cassa e rubando i gratta e vinci.

Stessa scena e dinamica anche per una pizzeria di Casandrino, dove ad agire sono stati in tre banditi e che, anche in questo caso, hanno via l’incasso, minacciando il personale con pistole e fucile.

Ormai sono in tanti a chiedere alle Prefetture di Napoli e Caserta di aumentare i controlli e più presenza degli uomini delle forze dell’ordine per i pattugliamenti in strada.

Al provincia di Napoli e di Caserta sembrano maggiormente colpite. Ad agire forse più di una banda che utilizza le attovità commerciali come se fosse un bancomat.

E intanto ieri sera ad Acerra i Carabinieri della stazione di Acerra sono intervenuti presso una tabaccheria in Via Annunziata.

Due malviventi – uno armato di pistola – hanno minacciato i dipendenti per ottenere l’incasso. Durante la rapina uno degli impiegati è stato colpito alla testa con il calcio della pistola.

I due sono fuggiti con bottino ancora da quantificare. La vittima è stata medicata presso l’ospedale di Acerra.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi