Dimessa per emorragia dal pronto soccorso, muore dopo poco. Scatta l’inchiesta

Incredulità, dolore e tanta rabbia. Angela Brandi appena 24 anni è corsa al pronto soccorso per una emorragia al naso. Quando si è arrestata la fuoriuscita del sangue dopo poco è stata dimessa. Ma in serata si è risentita male ed è giunta in ospedale in arresto cardiaco. Il fatto è accaduto ieri.

La Procura di Napoli ha disposto il sequestro della salma nell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, in provincia di Napoli . La cartella clinica è stata acquisita dai carabinieri della città flegrea, su disposizione dei magistrati della VI sezione ‘Lavoro e Colpe Professionali’ (coordinata dal procuratore aggiunto Simona Di Monte) e non è escluso che gli inquirenti possano a breve disporre l’esami per fare luce sull’accaduto. 

La direzione generale dell’ospedale, in un comunicato, ha espresso cordoglio ai familiari e ha annunciato l’avvio di una indagine interna.

La donna – si legge nel comunicato – era ricorsa nel pomeriggio alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Pozzuoli, “presentando epistassi, trattate dallo specialista otorinolaringoiatra per varici al setto nasale e successivamente dimessa”.

“In serata – spiega Mario Iervolino, direttore generale del Santa Maria delle Grazie – la giovane, colta da malore presso il proprio domicilio, è stato riportato in Pronto Soccorso dove è giunta in arresto cardiaco e non è stato possibile scongiurare il decesso”.

“Si è data pronta ed immediata collaborazione all’Autorità Giudiziaria consegnando l’intera documentazione clinica richiesta e si confida negli accertamenti disposti dalla stessa per accertare le cause ed eventuali responsabilità”, conclude la nota.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi