Telefoni e droga nel carcere di Secondigliano

0 0
Reading Time: < 1 minute

“Ennesima brillante operazione messa a segno della polizia penitenziaria di Secondigliano, che opera nell’azione di contrasto all’introduzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti e telefonini nel penitenziario.Gli uomini della Polizia Penitenziaria hanno infatti rinvenuto, presso il Reparto detentivo Settore 2 che ospita circa 250 detenuti in Circuito ad Alta Sicurezza, 4 telefonini, di cui 3
tipo micro ed 1 smart perfettamente funzionanti. Sono stati scovati in ambienti detentivi comuni, sequestrati e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria. competente”.

Lo dice Tiziana Guacci, segretario regionale SAPPE Campania.

Sempre ieri è stato arrestato in flagranza di reato un uomo, padre di un detenuto ristretto presso il Reparto di Alta Sicurezza, in procinto di effettuare colloquio con suo figlio con circa 20 grammi di sostanza stupefacente contenuta in un pacco. 

Donato Capece, segretario generale del Sappe, plaude alla professionalità del personale di Polizia in servizio a Secondigliano, ricordando che “la Polizia Penitenziaria è quotidianamente impegnata nell’attività di contrasto alla diffusione della droga e alla detenzione di telefonini nei penitenziari per adulti e minori” . 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi