Crisi Covid, imprenditore chiede un prestito e gli usurai presentano il conto: sei arresti a Soccavo

Reading Time: < 1 minute Crisi Covid, imprenditore chiede un prestito e gli usurai presentano il conto: sei arresti a Soccavo

0 0
Reading Time: < 1 minute

A fronte di due prestiti di 6 mila e 71mila, un imprenditore, in poche settimane, ha dovuto restituire 100.000 euro. Manette all’alba da aparte dei carabinieri della compagnia Napoli Bagnoli per sei indagati accusati di usura, aggravata in concorso, estorsione e tentata estorsione aggravata in danno di un noto imprenditore napoletano.

A far scattare le indagini è stata la denuncia di un imprenditore del settore informatico indebitatosi nei confronti di una serie di usurai per ottenere prestiti in denaro funzionali al sostentamento della propria attività economica, entrata in crisi durante la pandemia da Covid-19.

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura di Napoli e condotta dal nucleo operativo della compagnia Bagnoli tra i mesi di aprile e luglio 2023, ha acquisito le dichiarazioni della vittima e le analisi delle chat presenti sullo suo smartphone.

Per i militari dell’Arma e la Procura di Napoli è stato possibile acquisire gravi indizi di colpevolezza in ordine alla riferibilità agli indagati di condotte consistite in autonome attività di prestazione di denaro elargite approfittando dello stato di bisogno della vittima con riscossione di interessi usurari; in particolare, per il prestito di somme variabili, al netto degli interessi, la vittima è stata costretta a restituire, fin quando ha potuto, un totale di circa 100.000 euro, per prestiti tra i 6.000 e i 71.000 euro.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi