Comincia ‘Firenze libro aperto’

fierafirenzeC’è grande attesa per l’ormai imminente I° Festival Internazionale del libro di Firenze che si terrà il 17,18 e 19 febbraio nel Padiglione Spadolini della Fortezza da Basso.

Un folto gruppo di self-publishers è in fermento per il grande evento: dopo aver partecipato come espositore a Londra Crypt on the Green e a Padova Expo Libri, è pronto per Firenze Libro Aperto.

A questo evento unico nel suo genere, sarò presente con la mia antologia di poesie scritte in lingua napoletana “Napoli e la sua poesia”, che raccoglie alcune delle più belle poesie di 6 autori molto apprezzati: Assunta Castellano, Aldo Grazzi, Massimo Imperato, Biagio Merlino, Gabriele Prignano e Bruno Zapparrata.

Il mondo del self-publishing l’ho scoperto nel 2010 partecipando a un’antologia di racconti curata da una mia amica, per giunta discendente di una nota famiglia che da moltissimi anni arricchisce il panorama editoriale e libraio della città di Napoli. Ne sono rimasta talmente affascinata che dopo la stesura del mio primo libro, non ho avuto alcun dubbio su come l’avrei pubblicato.

L’auto-pubblicazione non è più semplice della pubblicazione tradizionale e non è una scelta di secondo ordine. È imprenditoria e non è per tutti. La sfida più grande è riuscire a farsi trovare dai lettori. Le fiere non sono l’unico canale attraverso cui portiamo i nostri libri al lettore: in aggiunta ai siti dedicati, blog, pagine social, presentazioni e booktrailer, è da poche settimane disponibile l’app “Libro del giorno”, che ho realizzato per favorire la scelta del libro giusto tra una rosa di meravigliosi libri di editori indipendenti.

app_librodelgiorno

Per i possessori di smartphone con sistema operativo android, è disponibile il download su Google Play; per tutti gli altri l’app è funzionante sul sito Libro del Giorno.

 

“È troppo bello far nascere libri, quasi come la nascita di un bimbo”, parole del direttore di questa testata, Arnaldo Capezzuto, alla sua prima esperienza di editore indipendente. Il suo libro “Il Cardinale – Trame, potere e intrallazzi ai tempi di Crescenzio Sepe” sarà a Firenze Libro Aperto.

 


 

Il Festival

Nel programma ci sono incontri con scrittori famosi ed emergenti, sociologi, responsabili di case editrici, self-publisher, autori di book-trailer, videomakers, illustratori, fumettisti, giornalisti, librai, tipografi e distributori; presentazione di novità editoriali e laboratori letterari per grandi e piccini; premi letterari per editi e inediti di narrativa, racconti e poesia.

Inoltre eventi serali dopo le 20, a chiusura della kermesse, con un happy hour letterario che comprenderà letture, concerti, spettacoli.

Il tema conduttore della kermesse sarà l’interrogativo: “Le parole non bastano più?”, per una riflessione sulla rinnovata funzione dell’editoria e del libro, che molto spesso non riesce più ad influire sulla formazione e sulla conoscenza del lettore, ma diviene strumento per evadere dalla realtà, come dimostra il rinnovato grande successo della narrativa fantasy e del romanzo rosa.

Un centinaio di ospiti nazionali e internazionali tra cui Joe R. Landsdale e Tahar Ben Jelloun, gli scrittori italiani Andrea De Carlo, Alessia Gazzola, Carlo Lucarelli, Mauro Corona, Diego De Silva, Federica Bosco, Federico Palmaroli, Marco Vichi, Gianni Biondillo, l’attore e comico fiorentino Paolo Hendel, personaggi della cultura come il cantautore Vinicio Capossela, lo storico Franco Cardini, i filosofi Alfonso Maurizio Iacono e Luigi Lombardi Vallauri, il filologo Domenico De Martino, lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet.


Firenze Libro Aperto, Fortezza da Basso, padiglione Spadolini | Orario: venerdì 17 e sabato 18 febbraio 10.00/3.00, domenica 19 febbraio 10.00/20.00

Lina Andreozzi

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
Google+
http://www.ladomenicasettimanale.it/2017/02/06/comincia-firenze-libro-aperto/
RSS
Scroll Up